Andrea Caristo

Levante @ Alcatraz – Milano, 16 maggio 2017

Postato il Aggiornato il

Articolo di Simone Nicastro immagini sonore di Andrea Caristo

Non amo discutere sui social ma qualche volta mi capita. Una delle ultime occasioni si è verificata dopo alcuni commenti positivi ad un articolo denigratorio sulle persone frequentanti il Fuori Salone a Milano in cui si citava tra le loro varie colpe l’ascolto di una cantante “da hipster” quali Levante. Del resto ho notato negli ultimi mesi un accanimento particolarmente agguerrito nei confronti di Claudia, in arte Levante, come a voler identificare in lei tutto quello che non va nella odierna musica pop rock italiana (di estrazione indipendente) da parte di una certa critica e di quel tipo di pubblico sempre più pronto a sparare a zero su quanto non corrisponde ai loro parametri di giudizio/gusto.
Leggi il seguito di questo post »

Ex-Otago @ Magnolia, Segrate (Mi) – 26 aprile 2017

Postato il

Articolo di Giacomo Starace, immagini sonore di Andrea Caristo

Il Magnolia è pieno, nonostante la pioggia incessante, per la prima delle due date, entrambe sold out, degli Ex-Otago. Nel buio cresce l’attesa, finché vengono lanciati dei braccialetti starlight sul pubblico e parte la telecronaca di un gol di Cassano in Sampdoria – Genoa.
Leggi il seguito di questo post »

Motta @ Alcatraz, Milano – 1 aprile 2017

Postato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Caristo

E’ finito in un bell’abbraccio con Riccardo Sinigallia, il concerto di Francesco Motta all’Alcatraz. Il cantautore romano, che ha prodotto “La fine dei vent’anni” e gli ha pure dato una grossa mano nell’indirizzo artistico dei testi, in teoria non avrebbe dovuto prendere parte a questa festa di fine tour; in effetti non ha suonato, ma sulle note finali della titletrack, penultimo brano in scaletta, è comparso a sorpresa (per lo meno del pubblico) e ha accompagnato Francesco sui cori finali. Non senza averlo prima esortato a guardare davanti a lui, dove un paio di migliaia di persone cantavano e applaudivano adoranti.
Leggi il seguito di questo post »

Pollio @ La Salumeria della Musica, Milano – 30 marzo 2017

Postato il Aggiornato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Caristo

Il tempo passa in maniera strana. O meglio, è la nostra percezione del tempo che passa, ad essere strana. Ieri sera, verso la fine del concerto di Fabrizio Pollio alla Salumeria della Musica, lo stesso Fabrizio ricordava che “Humus”, il suo disco di debutto come solista, usciva quattro mesi fa. Ecco, viviamo in un’epoca di frenesia in cui una settimana lavorativa, per quanto mi riguarda, sembra durare un battito di ciglia. Eppure, allo stesso modo, un disco uscito quattro mesi fa sembra già vecchio di un secolo. Ci sono troppe cose da ascoltare, troppe sollecitazioni da cogliere al volo, troppi articoli da scrivere, troppi link da postare.
Leggi il seguito di questo post »

Afterhours @ Live Club, Trezzo d’Adda (Mi) – 9 marzo 2017

Postato il Aggiornato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Caristo

Gli Afterhours ripartono da dove avevano lasciato, vale a dire dall’ultimo album “Folfiri o Folfox”. Un disco che, pur non avendo lo smalto delle loro cose migliori, è stato comunque in grado di riportarli a livelli che da diversi anni non sentivamo.
I cambi di formazione, lo avevo già scritto, hanno indubbiamente pesato. Stefano Pilia alla chitarra e Fabio Rondanini alla batteria non sono solamente due dei più grandi musicisti del rock italiano ma anche due individui che si sono inseriti perfettamente nell’alchimia personale e creativa della band milanese.

Leggi il seguito di questo post »

Marlene Kuntz – Onorate il vile tour @ Bloom, Mezzago (Mb) – 25 febbraio 2017

Postato il Aggiornato il

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Caristo

Semplicemente, sarebbe bello poter ancora vivere un’era musicale in cui la maggior parte delle band si considerano proiettate al futuro, piuttosto che essere sempre e comunque ripiegate sul loro passato. Per carità, i tour celebrativi degli album importanti sono belli e anche utili, a modo loro: permettono a tutti di ascoltare gli episodi di gran lunga migliori della carriera dei suddetti artisti e danno la possibilità, a chi non ci fosse stato all’epoca, di vivere in prima persona un periodo in cui la band di turno era all’apice dello splendore creativo.
Leggi il seguito di questo post »

Pollio: ecco il mio humus

Postato il Aggiornato il

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Intervista di Luca Franceschini
Immagini sonore di  Andrea Caristo [scattate al Serraglio, Milano, il 3 novembre 2016]

Incontro Fabrizio Pollio a fine ottobre un bar vicino a casa sua, a Milano. “Humus”, il suo primo lavoro da solista, sarebbe uscito il 4 novembre e il giorno precedente lo avrebbe presentato dal vivo al Serraglio, sempre a Milano. Quello che è successo agli Io?Drama me lo spiegherà lui stesso di lì a poco. Non è comunque la parte più interessante di questa chiacchierata: ho infatti davanti a me un artista, ma soprattutto un uomo che ha tutta l’entusiasmo di ripartire per una nuova avventura; questo ritrovarsi dopo essersi perso, prima ancora che le considerazioni sul passato, è ciò che mi ha colpito di più di tutte le parole che sono state pronunciate.
Leggi il seguito di questo post »