Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Appaloosa Records

Charlie Cinelli – Nüd e Crüd (Appaloosa Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Roberto Bianchi

Charlie Cinelli, da Sarezzo (BS), è un artista eclettico e versatile. Nel 2016 ha pubblicato Rio Mella, un ottimo disco, ricco di suoni e partecipazione (qui la recensione) e oggi si presenta con Nüd e Crüd, un lavoro imprevedibile, scarno, asciutto ed essenziale.

Continua a leggere “Charlie Cinelli – Nüd e Crüd (Appaloosa Records, 2019)”

Jaime Michaels – If You Fall (Appaloosa Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Andrea Furlan

Non puoi discutere con il vento, quando il vento decide di soffiare, non puoi parlarne con la pioggia, non ragionerai mai con la neve, è così e basta, non importa quello che puoi credere, il sole sorgerà, poi il sole se ne andrà.” Le cose accadono indifferenti alla nostra vita e al nostro tempo, possiamo solo accettarlo e sentirci parte del flusso. “Forse ci sforziamo troppo di comprendere, forse non capiremo mai la battuta”, però ci siamo, nel qui e ora del tempo che ci viene concesso, “tutto ciò che abbiamo sono verità e fede, e con un po’ di fortuna, un po’ di grazia, e queste promesse che l’amore vince alla fine, qualsiasi istante può cambiarti la vita”. Ci crediamo. Grazia e bellezza sono le sole armi che ci salveranno. “Siamo tutti diretti verso lo stesso ignoto, perciò se vedi qualcuno che ha bisogno di un amico, che pensa che il dolore non finirà mai, aiutalo a rialzarsi quando la vita lo butta giù”. L’accettazione serena di ogni accadimento e la visione positiva dell’esistenza sono indice di grande saggezza, conquistata nel comprendere che “non c’è niente da capire, è semplice come il fatto che respiri […] il Buddha rosso sorride ogni volta che (ci) rendiamo la vita migliore, ogni volta che cerchiamo di rispondere quando chiama la gentilezza”. Semplice: “rilassati e inspira la luce”.

Foto © Paolo Brillo

Continua a leggere “Jaime Michaels – If You Fall (Appaloosa Records, 2019)”

Luigi Maieron – Non voglio quasi niente (Appaloosa Records, 2018)

Articolo di Roberto Bianchi

Luigi Maieron, cantautore carnico con esperienze folk-rock, è giunto alla quinta pubblicazione discografica. L’artista ha collaborato con musicisti di prestigio, tra cui Michele Gazich, Massimo Bubola, Graziano Romani, Francesco De Gregori, Teresa De Sio ed Enrico Ruggeri; si è occupato brillantemente di teatro; ha scritto poesie, ha pubblicato romanzi e non ha mai smesso di guardare avanti, arricchendo il proprio cammino con la pienezza delle esperienze passate.

Continua a leggere “Luigi Maieron – Non voglio quasi niente (Appaloosa Records, 2018)”

Mary Gauthier – Rifles & Rosary Beads (Appaloosa Records, 2018)

Recensione di Andrea Furlan

There is no higher healing than turning trauma into art” Larry Moss

Di traumi Mary Gauthier ne sa certamente qualcosa. Il primo, devastante, lo subisce ancora in fasce, quando viene abbandonata dalla madre. Un anno in orfanotrofio, poi una famiglia adottiva da cui però scappa. Droga, alcool, riabilitazione. Ormai adulta, rintraccia la madre naturale, ma viene respinta. Non è stata affatto semplice la sua vita, una continua lotta contro i propri demoni e le troppe domande irrisolte. Scrive la sua prima canzone a 35 anni ed è la svolta. La musica è la sua ancora di salvezza, diventa uno degli autori più apprezzati e profondi, capace di sublimare il dolore e la sofferenza in arte di altissimo livello. La narrazione stessa è una cura, nel suo album del 2010, The Foundling, affronta proprio l’abbandono e le ferite che faticano a rimarginarsi. Tutta la sua opera del resto è un incessante riflettere sulle pene dell’esistenza, dell’amore, delle relazioni umane e della ricerca di una serenità possibile e desiderata.

Continua a leggere “Mary Gauthier – Rifles & Rosary Beads (Appaloosa Records, 2018)”

Radoslav Lorcović – The Po, The Mississippi (Appaloosa Records, 2017)

Articolo di Roberto Bianchi

Ci vorrebbe un libro per scrivere la biografia di Radoslav Lorcović, cercherò di sintetizzare le fondamentali tracce che hanno caratterizzato la brillante carriera di uno strumentista di caratura internazionale.

Continua a leggere “Radoslav Lorcović – The Po, The Mississippi (Appaloosa Records, 2017)”

Ben Glover – The emigrant (Appaloosa / I.R.D. 2016)

the-emigrant-official

Articolo di Roberto Bianchi

Ben Glover è un valido songwriter nato a Glenarm, paese costiero del Nord Irlanda, attualmente residente a Nashville, Tennessee. The Emigrant è il suo sesto album, ma Ben è anche un membro dei “The Orphan Brigade”, che nel 2015 hanno pubblicato lo splendido Soundtrack To a Ghost Story, proposto in versione live durante un acclamato tour che ha toccato anche il nostro paese.

Continua a leggere “Ben Glover – The emigrant (Appaloosa / I.R.D. 2016)”

Clarence Bucaro – Pendulum (Appaloosa Records, 2016)

clarence bucaro - pendulum

Articolo di Roberto Bianchi

Clarence Bucaro è un artista americano, originario di Cleveland, Ohio con lontane origini italiane. In passato ha proposto sonorità vicine ai territori della Louisiana e del Mississippi, dove ha trascorso alcuni anni della sua vita, pubblicando interessanti lavori come Sense Of Light.

La curiosità e la voglia di esplorare l’hanno portato nei successivi anni a un lungo viaggio per i continenti che gli ha permesso di arricchire le proprie conoscenze e allargare gli orizzonti creativi. Continua a leggere “Clarence Bucaro – Pendulum (Appaloosa Records, 2016)”

Phil Cody – Cody sings Zevon (2014 – Appaloosa Records/IRD)

IMG_1640

Articolo di Andrea Furlan

Quando l’ombra stava scendendo inesorabile sulla sua vita, Warren Zevon trovò la forza di comporre un ultimo, struggente album. The Wind è stato una sorta di testamento, un’ultima rimpatriata con gli amici per prepararsi al viaggio finale. Si accomiatò con compostezza e dignità come solo i grandi sanno fare. Tienimi nel cuore ancora un po’ sono le sue ultime parole, cantate in forma di preghiera, quasi avesse paura di essere dimenticato. Naturalmente ciò è impossibile, tanto l’uomo e l’artista hanno significato per la musica. Le sue canzoni sono un patrimonio da tutelare, un’eredità da custodire gelosamente e conservare con amore.

Continua a leggere “Phil Cody – Cody sings Zevon (2014 – Appaloosa Records/IRD)”

WordPress.com.

Su ↑