Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Fast Animals and Slow Kids

Fast Animals and Slow Kids – È già domani (Woodworm, 2021)

R E C E N S I O N E


Recensione di Giovanni Tamburino

Dopo più di una decade di valorosa carriera, quando ci si trova davanti al nuovo disco di una band come i Fast Animals and Slow Kids l’aspettativa è duplice. Se da una parte c’è la curiosità per un nuovo sound, per rivivere vecchie emozioni prese in prestito dagli album precedenti, dall’altra si sente l’aria del ritrovo. Si entra in una casa accogliente a incontrare volti familiari dopo tanto tempo.
Si sta lì, uno di fronte all’altro, giocando a riconoscere tra i lineamenti noti i segni del cambiamento, del tempo che passa. Si indaga su cosa è successo durante l’assenza, su che ne è stato dei propositi della volta prima, si riconoscono fatiche e vittorie.
Sintetizzando, la domanda che ci si pone in questi casi potrebbe essere: come sei diventato più grande dall’ultima volta?

Anticipato dai lanci di Come un animale, Cosa ci direbbe (con le barre dell’amico Willie Peyote) e Senza deluderti– secondo prodotto da Matteo Cantaluppi, pubblicato in casa Woodworm –, È già domani, sesto disco della band perugina, esce venerdì 17 settembre, portando la risposta che Aimone, Alessio, Jacopo e Alessandro hanno dato a quell’interrogativo dopo i quasi due anni che li hanno tenuti lontano dai loro devotissimi, tanto da cercare di raggiungerli in ogni modo. Da un tour estivo in acustico – che ha dimostrato la loro incapacità di perdere mordente anche di fronte ad una platea seduta composta – ad un altro viaggio a tappe per presentare il nuovo arrivato, questi ragazzi non vogliono proprio saperne di passare altro tempo sul divano ad aspettare.

Continua a leggere “Fast Animals and Slow Kids – È già domani (Woodworm, 2021)”

Cosa ci direbbe, il nuovo singolo dei Fast Animals And Slow Kids con Willie Peyote

N E W S


Articolo di Giovanni Tamburino

Sono tante le canzoni di cui abbiamo bisogno senza saperlo, quelle che ci riportano alla mente esperienze passate e diventano monito per il nostro presente e futuro.
Ciò che sorprende di più è che la maggior parte delle volte questo avvenga attraverso le parole, le domande più semplici.
Il nuovo singolo dei Fast Animals and Slow Kids, nato insieme all’amico Willie Peyote, è sicuramente uno di questi, con una di quelle frasi che negli anni non smetteranno mai di abbandonare il modo con cui ognuno si approccia al mondo, nel bene e nel male: “Che cosa ci direbbe mamma?” Dopo i due singoli lanciati durante questo duro biennio di pandemia, Come conchiglie e Come un animale, i FASK tornano il 23 aprile con Cosa ci direbbe: un brano che nella sua melodia trascinante e a tratti nostalgica si fa provocazione verso quel vizio tutto umano di giudicare gli altri secondo i nostri canoni e di cui, almeno una volta, ogni essere umano è stato vittima e carnefice.

Continua a leggere “Cosa ci direbbe, il nuovo singolo dei Fast Animals And Slow Kids con Willie Peyote”

Fast Animals and Slow Kids – Come reagire al presente (BeccoGiallo, 2020)

L E T T U R E


Articolo di Giovanni Tamburino

È una giornata come tante nella campagna umbra, una giornata come tante per i quattro amici che portano fuori dal casolare e caricano sul furgone gli strumenti per una serata come tante altre. I Fast Animals and Slow Kids si preparano al concerto parlando, ridendo e cazzeggiando in quello che nell’ultimo decennio è diventato un rituale preparatorio per loro.
Una giornata come tante altre, un concerto come tanti altri, eppure qualcosa inizia a stonare. Qualcosa aleggia dentro e fuori dalle teste dei musicisti più perugini del vecchio stivale, sconvolgendo un equilibrio che si rivela più precario di quanto i fan da sotto il palco possano immaginare. Cosa può salvare dal collasso l’esperienza FASK?

Continua a leggere “Fast Animals and Slow Kids – Come reagire al presente (BeccoGiallo, 2020)”

Woodoo Fest – 17/21 luglio 2019 – Cassano Magnago (VA)

L I V E – R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini (Day 2-3-4) e Giovanni Carfì (Day 1-5), immagini sonore di Alessandro Pedale

Woodoo Fest torna anche quest’anno con un programma ricco ed interessante, con gruppi che in questi ultimi anni, e in molti casi mesi, hanno detto la loro con uscite degne di nota, o performance coinvolgenti. Questa è la sesta edizione e la “festa nel bosco” si fa grande, ospitando street food, due palchi di cui uno coperto, e varie chicche tra cui una postazione games rubata da qualche sala giochi, che se non era fine anni ’80 eravamo da poco nei ’90; ma andiamo con ordine, perché il bosco è vivo, bisogna conoscerlo e saperlo vivere, conosciamo così gli abitanti del primo giorno…

Continua a leggere “Woodoo Fest – 17/21 luglio 2019 – Cassano Magnago (VA)”

Primo Maggio Roma 2019: non un Festival di Sanremo bis, ma il luogo delle parole forti e dei sodalizi musicali

L I V E – R E P O R T


Articolo e foto di Iolanda Raffaele

Come nei due anni precedenti, anche quest’anno abbiamo vissuto la strana e straordinaria esperienza del Primo Maggio a Roma e vogliamo raccontarvela. È stata un’edizione criticata su ogni fronte, dalla scelta degli artisti che sembra strizzare l’occhio a Sanremo, alla presenza di poche donne nella line up, alla conferma dei precedenti presentatori nella conduzione.
Off Topic, tuttavia, non ama giudizi e polemiche e si vuole concentrare sulla bellezza di questo evento sia pur nelle difficoltà che sono proprie delle grandi manifestazioni. Il clima non è stato di certo amico, la pioggia, infatti, è stata quasi un cantante aggiunto, ma non ha scoraggiato il pubblico con la sua schiera di ombrelli colorati, riparato con giubbini, impermeabili o oggetti improbabili di fortuna, né la musica, né i cantanti.

Continua a leggere “Primo Maggio Roma 2019: non un Festival di Sanremo bis, ma il luogo delle parole forti e dei sodalizi musicali”

Fast Animals and Slow Kids – Animali Notturni (Warner Music, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Giovanni Tamburino

Fermatevi tutti un attimo.
Mettetevi sul divano, fate sedere con voi la persona che amate (o anche solo il pensiero di lei). Fate un respiro profondo, premete play e chiudete gli occhi.
È così che sarete pronti a dare il benvenuto al ritorno dei Fast Animals and Slow Kids e di Animali notturni, il loro quinto disco e primo ad uscire per la grande casa discografica Warner, uscito alla mezzanotte del 10 maggio.

Se avete già iniziato ad ascoltarlo avrete capito perché ci si raccomanda di non stare in piedi: l’inizio spiazza. Il distorsore è puntato poco sopra lo zero e sembra che i ragazzi siano intenzionati a lasciarlo così, sul punto di prevalere per mordere il freno un istante prima.

Continua a leggere “Fast Animals and Slow Kids – Animali Notturni (Warner Music, 2019)”

Fast Animals and Slow Kids live @ Magazzini Generali – Milano, 9 marzo 2018

Report di Giovanni Tamburino, immagini sonore di Stefania D’Egidio

E’ sera, una delle prime quel minimo piacevoli da potersi godere all’aperto una cena frugale a base di birra e tranci di pizza. Respiriamo quell’aria fresca sul marciapiede davanti i Magazzini Generali sapendo che presto ne sentiremo la mancanza. La serata promette di scaldarsi, una volta varcata la soglia.

Continua a leggere “Fast Animals and Slow Kids live @ Magazzini Generali – Milano, 9 marzo 2018”

Fast Animals and Slow Kids live @ Fresh Touch Festival – Circolo Magnolia, Segrate (Mi), 15 luglio 2017

Intervista di Giovanni Tamburino, immagini sonore di Valentina Brosolo 

Sono le 22 circa quando io, Valentina e alcuni amici superiamo l’ingresso del Circolo Magnolia per il Fresh Touch Festival, commossi alla vista di un banchetto che offre spray anti-zanzare a chiunque abbia bisogno di tregua per godersi una splendida serata di metà luglio tra amici, birra, mercatini pieni di LP e splendidi disegni, ma soprattutto tanta ottima musica.

Continua a leggere “Fast Animals and Slow Kids live @ Fresh Touch Festival – Circolo Magnolia, Segrate (Mi), 15 luglio 2017”

Quest’appartenenza che abbiamo trovato: due parole e forse più con i Fast Animals and Slow Kids

Intervista di Giovanni Tamburino
Immagini sonore di Valentina Brosolo (intervista e backstage) e Stefano Brambilla (concerto)[scattate all’Alcatraz, Milano, il 18 marzo 2017]

Sono passate le 20.45, la fila davanti le porte dell’Alcatraz si estende in tutta la sua mole di adolescenti e studenti universitari in attesa di una serata che, a giudicare dai precedenti, potrebbe diventare indimenticabile.
A tredici mesi dalla conclusione del tour promozionale di Alaska, i Fast Animals and Slow Kids sono tornati a Milano per il nuovo album: Forse non è la felicità.

Continua a leggere “Quest’appartenenza che abbiamo trovato: due parole e forse più con i Fast Animals and Slow Kids”

WordPress.com.

Su ↑