Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Michele Gazich

Sambene – Sentieri partigiani tra Marche e memoria (Fonobisanzio, 2018)

 

 

Articolo di Andrea Furlan

Impegno civile, testimonianza e memoria storica sono i presupposti alla base del progetto musicale dei Sambene, il gruppo folk marchigiano nato un paio di anni fa nelle aule dell’Accademia dei Cantautori di Recanati. Marco Sonaglia (chitarra e voce), Veronica Viviani (voce), Roberta Sforza (voce) e Emanuele Storti (fisarmonica), hanno avuto l’idea di dedicare un concept album al ricordo dei partigiani che combatterono nelle Marche durante una visita al cimitero di Tolentino quando, davanti al monumento ai caduti, li ha incuriositi il nome di Bebi Patrizi, anch’egli di Recanati, morto diciannovenne nelle montagne dell’entroterra maceratese. Da qui la decisione di ricostruire la storia delle donne e degli uomini che sacrificarono la propria vita per la libertà, spinti dai valori etici e morali che dettero vita alla Repubblica Italiana.

 

Continua a leggere “Sambene – Sentieri partigiani tra Marche e memoria (Fonobisanzio, 2018)”

Mary Gauthier – Rifles & Rosary Beads (Appaloosa Records, 2018)

Recensione di Andrea Furlan

There is no higher healing than turning trauma into art” Larry Moss

Di traumi Mary Gauthier ne sa certamente qualcosa. Il primo, devastante, lo subisce ancora in fasce, quando viene abbandonata dalla madre. Un anno in orfanotrofio, poi una famiglia adottiva da cui però scappa. Droga, alcool, riabilitazione. Ormai adulta, rintraccia la madre naturale, ma viene respinta. Non è stata affatto semplice la sua vita, una continua lotta contro i propri demoni e le troppe domande irrisolte. Scrive la sua prima canzone a 35 anni ed è la svolta. La musica è la sua ancora di salvezza, diventa uno degli autori più apprezzati e profondi, capace di sublimare il dolore e la sofferenza in arte di altissimo livello. La narrazione stessa è una cura, nel suo album del 2010, The Foundling, affronta proprio l’abbandono e le ferite che faticano a rimarginarsi. Tutta la sua opera del resto è un incessante riflettere sulle pene dell’esistenza, dell’amore, delle relazioni umane e della ricerca di una serenità possibile e desiderata.

Continua a leggere “Mary Gauthier – Rifles & Rosary Beads (Appaloosa Records, 2018)”

Michele Gazich – La Via del Sale (FonoBisanzio, 2016)

copertina

Articolo di Roberto Bianchi

La denominazione Via Del Sale, indica antichi percorsi commerciali, che dal medioevo fino ai primi del novecento permisero un interscambio di merci e culture tra la costa ligure e la pianura padana. Le strade erano frequentemente solcate da viandanti e pellegrini, i mezzi di trasporto erano muli e carri trainati da cavalli: olio d’oliva, pellami, acciughe, cotone e canapa provenienti dalla Liguria e da oltremare erano spesso scambiati con prodotti padani quali vino, lana, e armi. L’elemento principe, quello prezioso, era però il Sale, fondamentale per la conservazione dei cibi.
Continua a leggere “Michele Gazich – La Via del Sale (FonoBisanzio, 2016)”

Michele Gazich feat. Marco Lamberti @ All’1&35circa – Cantù (Co) 23 Novembre 2015

IMG_2638

Articolo e immagini sonore di Andrea Furlan

Venite amici, fate cerchio
Vi racconto una storia di viaggio
Una storia di mare e di sangue
Che scivola da Oriente
Che scivola ogni notte
Sulle corde del mio violino

Mai come in queste settimane è necessario testimoniare con ogni mezzo possibile la fratellanza fra le genti, la comunione tra i popoli, la ricchezza della diversità, le uniche strade percorribili del vivere civile. In questo la musica è uno strumento potentissimo a nostra disposizione, fonte di nutrimento e risorsa preziosa cui attingere per rigenerarsi.

Continua a leggere “Michele Gazich feat. Marco Lamberti @ All’1&35circa – Cantù (Co) 23 Novembre 2015”

Mary Gauthier & Michele Gazich opening act Ben Glover @ All’1&35circa – Cantù (Co) – 21 Ottobre 2014

IMG_5361

Sulla strada delle anime vagabonde.
Suoni e visioni con Mary Gauthier e Michele Gazich

Testo di Fabio Baietti Foto di Andrea Furlan

Paure ancestrali, incubi ad occhi aperti, strade senza lampioni “direction nowhere”. Camminare insieme alle parole e alla chitarra di Mary Gauthier non concede soste ristoratrici per mente ed anima. Una tensione che pretende rispetto e silenzio. Centellinare le emozioni non è possibile, ti fai prendere la mano ed inizi il viaggio.

Continua a leggere “Mary Gauthier & Michele Gazich opening act Ben Glover @ All’1&35circa – Cantù (Co) – 21 Ottobre 2014”

WordPress.com.

Su ↑