Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Simone Nicastro

Patrizia Laquidara @ Teatro Fontana – Milano, 17 aprile 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Simone Nicastro e immagini sonore di Stefania D’Egidio

Ogni volta che scrivo una recensione o un report di un concerto, ma anche esprimo semplicemente un commento o una battuta sull’argomento “musica”, il mio intento principale è, in qualche modo, cercare di trasmettere a chi mi legge come e quanto valga nella mia vita l’ascolto di alcune canzoni o la partecipazione ad un’esibizione dal vivo. Un intento, direi, piuttosto banale e nella maggior parte dei casi, tra l’altro, anche fallimentare. Il punto è che ci sono poi alcune esperienze per cui il fardello di questa mal riuscita trasmissione mi risulta anche più gravoso del solito perché tanto e tale e la bellezza sperimentarla che vorrei che almeno tutti quelli che mi “conoscono” riuscissero a provarla.

Una di queste esperienze è stata assolutamente il concerto di Patrizia Laquidara dell’altra sera al Teatro Fontana di Milano. Patrizia Laquidara è una artista che seguo fin dai suoi esordi e penso di averla vista dal vivo almeno sette o otto volte. La sua discografia è di qualità sopraffina oltre ad essere quasi un unicum nel panorama nazionale: Patrizia Laquidara è una “equilibrista” che asseconda una visione artistica ricercata e personale sempre in divenire ed eccezionalmente “pura” nel formarsi/trasformarsi davanti al suo pubblico.

Continue reading “Patrizia Laquidara @ Teatro Fontana – Milano, 17 aprile 2019”

Virginiana Miller – The Unreal McCoy (Santeria Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Simone Nicastro

Come dico spesso non amo recensire artisti a cui sono particolarmente legato, vuoi per il rischio di essere poco oggettivo, vuoi per una difficoltà probabile ad esprimere compiutamente quanto mi piacerebbe far percepire di loro a chi avrà la bontà di leggermi. I Virginiana Miller sono indubbiamente tra questi artisti e, praticamente, hanno accompagnato la mia vita, nei momenti belli e in quelli brutti, negli ultimi venticinque anni. Ogni loro album è un puro avvenimento, un momento in cui so che ritroverò quella voce, quel “mood”, quella incredibile meraviglia che nonostante i cambiamenti strutturali e stilistici non mi ha mai tradito. Chi mi legge “in giro” sa che non mi piace usare la parola capolavoro poiché nella maggior parte dei casi è usata o a sproposito o ad esclusiva legittimazione del gusto personale, ma devo ammettere che per i Virginiana Miller, in più casi tra l’altro, mi è sfuggita.

Continue reading “Virginiana Miller – The Unreal McCoy (Santeria Records, 2019)”

Helado Negro – This Is How You Smile (RVNG Intl., 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Simone Nicastro

Ad essere sincero non conoscevo Roberto Carlos Lange, alias Helado Negro, prima dell’ascolto del suo nuovo lavoro This Is How You Smile. Un po’ come mi successe l’anno scorso con i Laish, eccomi di nuovo a stupirmi di come mi possa essere passato sotto il naso senza accorgermene un autore così “sensibilmente” dotato. In realtà Helado Negro è uno dei vari alias con cui l’autore statunitense di origini ecuadoriane ha cercato in questi anni di emergere nel mondo discografico, ma sembra che ultimamente sia quello su cui abbia puntato principalmente sia dal punto di vista creativo che di visibilità.

Continue reading “Helado Negro – This Is How You Smile (RVNG Intl., 2019)”

Epo – Enea (Soundfly, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Simone Nicastro

Questo inizio 2019 per la musica italiana è stato a mio avviso impressionante. Sono sinceramente stupito dalla serie di ottimi album usciti in solo due mesi: dall’ennesimo straordinario lavoro dei Massimo Volume al ritorno inaspettato e riuscitissimo dei Delta V, da una Nada sempre a fuoco ai Be Forest, neri come la pece e di caratura ormai internazionale, da un Di Martino mai così convincente ad un vincitore di Sanremo, Mahmood, finalmente più rappresentativo dei gusti attuali del “paese reale”. Insomma un inizio che fa ben sperare nel proseguo dell’anno: vedi, per dirne uno, un certo nuovo Virginiana Miller in arrivo!

Continue reading “Epo – Enea (Soundfly, 2019)”

OffPost di OffTopic – In Festival

Articolo di Simone Nicastro

Negli anni ho scritto articoli su molti argomenti ma mai sul Festival di Sanremo. Vuoi perché trovo totalmente sproporzionato quanto polverone sollevi ogni volta, vuoi perché alla fine il Festival se la cava bene anche senza che qualcuno (e io ancor meno) lo difenda con decisione. Però è sotto gli occhi di tutti che la società odierna si stia incancrenendo sempre di più sullo scontro e la faziosità come approccio strutturale alla vita. Tutti (o quasi) si premurano di affermare che sono della volontà di volersi capire vicendevolmente, della comprensione reciproca e di ricercare in fondo un punto in qualche modo positivo nella realtà. Poi invece velocemente scadono nell’arroganza, nella violenza (verbale si spera) e nell’incapacità di mettersi anche solo per un secondo nei panni degli altri. La vera verità “casualmente” è che in ogni contesto vale solo la propria opinione contro l’evidente e appurata menzogna che appartiene alla parte opposta.

Continue reading “OffPost di OffTopic – In Festival”

50 album per il 2018

“La musica fa parte della mia vita praticamente dalla nascita ed è nutrimento essenziale quotidiano come qualsiasi altro elemento necessario al mio corpo e alla mia mente per non morire.”

Citiamo questa frase di Simone Nicastro da un suo recente, interessante, articolo (potete leggerlo qui) come necessario presupposto alla nostra consueta classifica di fine d’anno. Nello stilare l’elenco dei 50 album più rappresentativi del 2018 lo hanno guidato innanzitutto la curiosità e la mente aperta. Inutile dire che sono le caratteristiche che noi di Off Topic apprezziamo maggiormente. In questo elenco c’è tanto nuovo, tanti giovani che spesso ci hanno stupito molto positivamente. Non ce ne vogliano i passatisti nostalgici, quelli “che il rock è morto nel 1969”, quelli che rinunciano a comprendere il presente. Nessuna pretesa di esaustività o oggettività, la musica non è una scienza esatta, casomai un’emozione che ci colpisce a suo piacimento. Spazio quindi al confronto, perché la musica è viaggio, conoscenza, scoperta e stupore!

Il nostro augurio per il 2019 è che non vi fermiate alla vostra comfort zone, alle certezze del conosciuto, ma abbiate la voglia di rischiare! Siate curiosi e fatevi stupire. Buon Anno!

(La redazione)

Continue reading “50 album per il 2018”

Charlotte Gainsbourg @ Fabrique, Milano – 5 dicembre 2018

Articolo di Simone Nicastro, immagini sonore di Ambrogio Brambilla

L’album di Charlotte Gainsbourg del 2017 era entrato per direttissima nelle zone alte della mia classifica di fine anno: un lavoro prezioso, elegante e moderno con quella dose immancabile di pop/chanteuse alla francese, ereditata indubbiamente da mamma e papà. Un concerto atteso e a cui mi sono recato con grandi aspettative e che posso dire fin da ora sono state tutte mantenute.

_DSC8355OK Continue reading “Charlotte Gainsbourg @ Fabrique, Milano – 5 dicembre 2018”

OffPost di OffTopic – Musica di cittadinanza

OffPost di OffTopic by Simone Nicastro

L’amministrazione pubblica distribuirà a tutti i cittadini sotto la soglia del minimo buon gusto almeno 12 album all’anno da ascoltare. Gli album saranno immessi direttamente sui cellulari (stile U2) e saranno ascoltabili in ogni dove e in qualsiasi situazione. Sarà opportuno recapitare ai cittadini anche delle cuffie per l’ascolto adeguato alla qualità eccelsa delle canzoni inviate. Gli album dovranno avere caratteristiche oggettive e inequivocabili per il bene della cittadinanza: autori conosciuti e stimati, produzioni serie, testi profondi ma di facile lettura/ascolto, arrangiamenti articolati ma piacevoli, fotografie di corredo e segnalazione di tutti i collaboratori all’opera.

Continue reading “OffPost di OffTopic – Musica di cittadinanza”

OffPost di OffTopic – X Factor e dello scrivere una hit estiva

OffPost di OffTopic by Simone Nicastro

Difendo X Factor da quando è nato. Comprendo quanti siano i lati tendenzialmente negativi di una trasmissione del genere ma non ho mai creduto siano così disdicevoli quanto vogliono far credere i suoi detrattori (e sicuramente non più di tante altre modalità di “ricerca e diffusione” della musica popular di oggi e di ieri). Comunque mi stavo guardando comodamente la seconda serata delle auditions di XF12 (adeguarsi ai #tag è imperativo!) ed ecco che succede qualcosa che risolleva per un attimo la mia (purtroppo scarsa) attenzione serale.

Continue reading “OffPost di OffTopic – X Factor e dello scrivere una hit estiva”

WordPress.com.

Su ↑