gianCarlo Onorato – Cristiano Godano – EX Live (2014 – Lilium Produzioni)

Postato il Aggiornato il

EX cover

Articolo di Nadia Merlo Fiorillo


Aprire un live citando Cage e Varèse già fornisce un indizio su quella che sarà la direzione intrapresa dall’intero album. Al di là della riflessione musicologica su suono organizzato e suono casuale, con cui gianCarlo Onorato apre le danze di Ex Live, i riferimenti colti non si contano (Mentre suona il Magnificat), dando così la misura dello spessore intellettuale che Onorato e Cristiano Godano – suo compagno di viaggio in quest’avventura musicale – sfoderano e, in certi casi, ostentano.

Del resto, stiamo parlando di due musicisti che non si sono fermati alla sola arte dei suoni, cimentandosi con la scrittura e la pittura il primo, con la scrittura e con la sonorizzazione di un’opera della cinematografia muta il secondo.
Quasi naturale, dunque, dar corso a un live che nasce come presentazione musicata del libro di gianCarlo Onorato Ex. Semi di musica vivifica, ma che diventa per entrambi l’occasione di un’autobiografia sui generis, declamata e cantata attraverso la riproposizione di alcuni dei loro brani più noti e una rilettura di alcuni dei classici del rock che più hanno segnato le loro esistenze.
Se Androide Mirna ne esce rivitalizzata in chiave irish, con una sezione ritmica più palpitante dell’originale e il piano in predominanza strumentale, e se Tutto il niente mantiene intatto il suo coinvolgente crescendo melodico risultando il pezzo più trascinante dell’album, restano invece un po’ sotto tono i pezzi kuntziani.
Notte, comunque splendida, scorre in una versione acustica affiancata da una chitarra elettrica sfocata, ma mantiene lo stesso stile già sentito nella versione live di Cercavamo il silenzio, sebbene al violino sia stato sostituito il piano.
Altrettanto acustico l’arrangiamento di La canzone che scrivo per te, che presenta un ottimo sostegno chitarra-piano, eppure pecca di forzatura interpretativa sul finire, quando Godano preme troppo verso un estremo pathos vocale.
A prescindere dai reading di Onorato che fanno da interludio ai brani, il grosso del disco si concentra sulle cover, ma è proprio qui che lo scivolone si fa minaccioso.
Discutibile la versione di Perfect Day di Lou Reed, che paga il prezzo di una forma chiaramente celebrativa, anche se è sull’interpretazione vocale che il tutto lascia a desiderare, soprattutto quella solennemente sussurrata di Godano che sottrae al brano la sua semplicità malinconica e gli conferisce una stonante leziosità.
Ugualmente forzata la cover di Venus in Furs e a dir poco indigesta nella scelta del cantato, tanto teatralmente enfatico da far rimpiangere amaramente l’originario recitato.
Pare quasi che in queste cover Godano perda il suo smalto spersonalizzandosi e non per aderire anonimamente al modello interpretativo originale, ma appiattendosi su delle performance vocali ripetitive e perciò stereotipate, se non addirittura autoreferenziali.
Rilettura, invece, riuscitissima quella di Lonesome Tears di Beck e piuttosto fedele alla versione autentica, di cui conserva le reminiscenze pinkfloydiane e nirvaniane soprattutto nel refrain.
Nonostante alcuni inciampi, a gianCarlo Onorato e a Cristiano Godano va il merito di una resa live comunque intensa e magnetica, con picchi di assoluto coinvolgimento del pubblico, picchi talora tangibili pur se non visibili. Resta il dubbio, invece, sulla necessità di mettere su disco un’esperienza totalizzante come quella di un live, setacciandone necessariamente l’essenziale registro visivo e mimico che è fonte inevitabile di paticità e di condivisione emozionale.
Soprattutto nel caso di due personalità così affascinanti come quella di Onorato e Godano, che on stage riescono a trasmettere tutta l’eclettica consistenza del loro temperamento artistico.


Tracklist:

Non già il suono organizzato
Androide Mirna
Notte
Tutto il niente
La canzone che scrivo per te
Lou Reed, vestito di nero
Perfect Day
Acqua di valium
Chitarra Fender Telecaster
Lonesome Tears
Out On The Weekend
Mentre suona il Magnificat
Venus In Furs
L’illusione di salvezza
Musa
The Ship Song

La musica non esiste
Sunday Morning

Annunci

Un pensiero riguardo “gianCarlo Onorato – Cristiano Godano – EX Live (2014 – Lilium Produzioni)

    Misterkappa ha detto:
    6 maggio 2014 alle 12:18

    Bel post, mi piace! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...