Odiens – Alka Seltzer ***anteprima videoclip***

Postato il Aggiornato il

 

“Una band talmente innovativa che se si guarda indietro vede il futuro”, così si autodefinisce la formazione romana degli Odiens. Hanno iniziato a fare musica tempo fa partendo dagli anni ‘50/’60s, aggiungendo, pian piano altri 50 anni di musica pop.

Long Island Baby, il loro nuovo album, ha avuto un percorso lungo e intenso, iniziato nel 2016, che li ha portati ad uscire dalla “comfort zone” fino a cambiare radicalmente il loro modo di pensare e suonare. Il disco si compone di nove tracce indie pop che uniscono surf, psichedelia, cantautorato italiano e tanto cinema. Agli Odiens piace scrivere, arrangiare, suonare canzoni che, accanto ad un’innegabile stile retrò, propongano qualcosa di molto personale. Si tratta di una raccolta di storie che affiancano il surreale alle diverse sfumature di esperienze e sentimenti che scandiscono il vissuto quotidiano.
Alka Seltzer è il nuovo singolo estratto dall’album e noi abbiamo il piacere di presentarvelo in anteprima esclusiva.

Protagonista del video, diretto da Alessio Mose, sono un ragazzo e una ragazza in giro tutta la notte per le strade di Roma. Le immagini scorrono leggermente distorte, esattamente come il ricordo di lei e delle ore trascorse fra alcol, risate, sigarette, supermarket ed una camera di hotel. Una notte che si chiude insieme all’ ultima sigaretta fumata dalla giovane alla finestra. Delle ore appena condivise alla fine resterà soltanto un forte bruciore di stomaco e una pastiglia di Alka Seltzer.
Il pezzo si propone come una sentita ballata malinconica e morbidamente languida, che a tratti assume toni amari stemperati da una “rassegnata” ironia. Le note dilatate e piacevoli , sono supportate da un testo il cui ritornello entra subito in testa anche grazie alla calibrata potenza espressiva della suadente voce di Flavio De Cinti.

 

“Prendo l’Alka Seltzer e penso a te
che ti sciogli nel bicchiere, ridi e
formi una schiuma eterea
un’odissea
e il bicchiere è diventato una marea
Prendo l’Alka Seltzer e non penso più
e fanculo tutto il resto
fanculo tu
e so che domani me ne pentirò
ma lasciatemi bruciare solo un po’
ancora un po’“

 


 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.