Articolo di Giovanni Carfì

Giovedì 17 maggio nel paese di Vetriano, piccola frazione di Pescaglia (LU), si terrà l’anteprima evento della nuova edizione del Lucca Summer Festival.
Cosa centra con il Guinness World Records Book? E con Nic Cester? Diciamo che la location centra, l’evento e i protagonisti, invece dovranno stringersi un po’, ma ne varrà la pena.

Prendete il teatro pubblico più piccolo del mondo (così accreditato nel libro dei record), metteteci dentro Nic Cester accompagnato da The Milano Elettrica, aggiungete Dario Brunori (Sas), ed eccovi l’anteprima del Lucca Summer Festival 2018.
Facciamo un passo indietro:

ATTO I
Scena prima
Anno 1889, un vecchio fienile viene donato ai cittadini del paese di Vetriano (Lucca), a patto che venga adibito a teatro. Preso in consegna da 22 contadini, e poste le firme o le “x”, si occuparono del mantenimento e allestimento, fin quando la “Società Paesana” fondata per l’occasione, non si sciolse, determinando un periodo di abbandono.

Scena seconda
Bisogna attendere il 1997, quando colei che oggi ne è la direttrice: Loredana Ciabatti, lo restaura e lo riporta al suo vecchio splendore; un piccolo gioiello chiamato Teatrino di Vetriano, o “Bomboniera” dalle persone del luogo, e oggi curato dal FAI.

ATTO II
Scena prima
Descrizione del protagonista Nic Cester. Lui è stato il leader dei Jet, poi ha deciso di intraprendere strade diverse ed è finito a vivere in Italia, dove a novembre è uscito “Rush”, il suo primo lavoro da solista. Ha conosciuto e collaborato con altri musicisti, e durante un concerto a Berlino incontra e fa amicizia con Brunori Sas, l’ospite.

Scena seconda
Entra Enrico D’Alessandro, della D’Alessandro e Galli, in cerca di un luogo per promuovere il “Lucca Summer Festival” e scopre l’esistenza del Teatrino di Vetriano.

ATTO III
Scena prima
Il Lucca Summer Festival ha bisogno di una location per l’anteprima, e il piccolo teatro di Vetriano ha tutte le carte in regola, se non fosse per le ridotte dimensioni, 71 mq per una capienza di circa 80 persone.

Scena seconda
D’Alessandro contatta Nic Cester, e decidono di occupare ogni centimetro del piccolo palco, portando il “rock” in un ambito solitamente più legato alla musica classica.

ATTO FINALE
Scena unica
Si svolgerà un concerto evento, che vedrà protagonista Nic Cester accompagnato da “The Milano Elettrica” e altri ospiti; il tutto verrà registrato e distribuito sulle varie piattaforme social e non solo. Ci sarà posto principalmente per gli addetti ai lavori, ma alcuni posti verranno vinti attraverso altre iniziative promozionali.

Vissero tutti felici e contenti?
Ci saranno colpi di scena?
Non ci è dato saperlo, ma di sicuro infilare “il rock” in una miniatura artistica non è cosa piccola.