Andrea Furlan

Kelela @ Teatro Principe, Milano – 19 febbraio 2018

Postato il

Articolo di Simone Nicastro immagini sonore di Andrea Furlan

Kelela è bellissima. Di quella bellezza ipnotica, insieme genuina e sensuale, in cui ogni espressione e gesto sembra fatto di pura grazia ed intensità. Poi quando la sua voce inizia a “muoversi” nello spazio del Teatro Principe di Milano, vestito di rosso/club londinese, ti rendi conto che questa bellezza estetica è soltanto l’elemento aggiunto (e piacevolissimo) ad una bellezza artistica da vera prima della classe.

Leggi il seguito di questo post »

Mary Gauthier – Rifles & Rosary Beads (Appaloosa Records, 2018)

Postato il Aggiornato il

Recensione di Andrea Furlan

There is no higher healing than turning trauma into art” Larry Moss

Di traumi Mary Gauthier ne sa certamente qualcosa. Il primo, devastante, lo subisce ancora in fasce, quando viene abbandonata dalla madre. Un anno in orfanotrofio, poi una famiglia adottiva da cui però scappa. Droga, alcool, riabilitazione. Ormai adulta, rintraccia la madre naturale, ma viene respinta. Non è stata affatto semplice la sua vita, una continua lotta contro i propri demoni e le troppe domande irrisolte. Scrive la sua prima canzone a 35 anni ed è la svolta. La musica è la sua ancora di salvezza, diventa uno degli autori più apprezzati e profondi, capace di sublimare il dolore e la sofferenza in arte di altissimo livello. La narrazione stessa è una cura, nel suo album del 2010, The Foundling, affronta proprio l’abbandono e le ferite che faticano a rimarginarsi. Tutta la sua opera del resto è un incessante riflettere sulle pene dell’esistenza, dell’amore, delle relazioni umane e della ricerca di una serenità possibile e desiderata.

Leggi il seguito di questo post »

Colter Wall @ Legend Club – Milano, 31 Gennaio 2018

Postato il

Colter Wall

Live report di Andrea Furlan, immagini sonore di Stefania D’Egidio

È un Legend Club gremito quello che attende al varco Colter Wall per l’unica data italiana del suo tour europeo. C’era molta attesa intorno al suo nome dopo l’exploit di una sua canzone, Sleeping On The Blacktop, apparsa nella colonna sonora di Hell Or High Water, e il primo album (seguito all’EP Imaginary Appalachia contenente la canzone del film) pubblicato lo scorso anno, un esordio già maturo e sorprendente che aveva lasciato tutti di stucco. Una voce profonda, baritonale, che inequivocabilmente ricorda quella di Johnny Cash, l’uomo in nero, e una serie di canzoni molto belle scritte con in mente Townes Van Zandt, Guy Clark, Waylon Jennings. A parlare attraverso di lui è la tradizione, l’outlaw country, il folk e le sue regole non scritte.

Leggi il seguito di questo post »

Eugenio Finardi @ Blue Note, Milano – 13 Gennaio 2018

Postato il

Diventare negli anni un “classico”: Eugenio Finardi 2018

Articolo di E. Joshin Galani, immagini sonore di Andrea Furlan

Girare come una pazza per cercare parcheggio, quasi un’ora spesa nella speranza di lasciare la macchina, non dico regolare, ma semplicemente parcheggiata, rimanere incastrata nelle file del traffico in tilt per il lavaggio strada post mercato, mi ha fatto temere di non riuscire ad arrivare puntuale per la prima data milanese di Finardimente al Blue Note di Milano.

Leggi il seguito di questo post »

Paolo Benvegnù H3+ @ Spazio teatro 89, Milano – 14 dicembre 2017

Postato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Furlan

All’entrata veniamo accolti da alcuni misteriosi individui (si scoprirà poi che sono i membri della band e alcuni tecnici) che indossano maschere da animali: c’è un babbuino, un pappagallo, un cavallo, un uccello strano e altri che non ricordo. Stanno fermi, fissano gli spettatori oppure si muovono a scatti, come disorientati.
Leggi il seguito di questo post »

Gabriele Scaratti Band @ Spazio Teatro 89, Milano 1 Dicembre 2017

Postato il Aggiornato il

Articolo e immagini sonore di Andrea Furlan

Uno dei punti di riferimento del blues milanese è sicuramente l’auditorium Spazio Teatro 89, affermatosi negli ultimi anni con una rassegna molto ben curata dedicata alla musica del diavolo, Milano Blues 89, che ha visto calcare le assi del palco di via Fratelli Zoia dai nomi più importanti del blues italiano alternati a qualche nome di spicco del panorama internazionale. La bontà della proposta e l’eccellente acustica del teatro sono perciò divenuti negli anni la garanzia di qualità di ogni singolo spettacolo.

Leggi il seguito di questo post »

The Dream Syndicate @ Circolo Magnolia, Segrate (Mi) – 26 ottobre 2017

Postato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Furlan

È stato un concerto che ricorderò a lungo. Difficile dire se si sia trattato del migliore visto finora quest’anno perché, al di là che ce ne sono stati tanti, le impressioni soggettive e l’emotività in questi casi giocano moltissimo. Ma i Dream Syndicate al Magnolia hanno spaccato tutto e tutti, fugando una volta per tutte i dubbi di tutti coloro che temevano una reunion avvenuta sull’onda dell’effetto nostalgia e della monetizzazione del passato.

Leggi il seguito di questo post »