Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Andrea Furlan

Sambene – Sentieri partigiani tra Marche e memoria (Fonobisanzio, 2018)

 

 

Articolo di Andrea Furlan

Impegno civile, testimonianza e memoria storica sono i presupposti alla base del progetto musicale dei Sambene, il gruppo folk marchigiano nato un paio di anni fa nelle aule dell’Accademia dei Cantautori di Recanati. Marco Sonaglia (chitarra e voce), Veronica Viviani (voce), Roberta Sforza (voce) e Emanuele Storti (fisarmonica), hanno avuto l’idea di dedicare un concept album al ricordo dei partigiani che combatterono nelle Marche durante una visita al cimitero di Tolentino quando, davanti al monumento ai caduti, li ha incuriositi il nome di Bebi Patrizi, anch’egli di Recanati, morto diciannovenne nelle montagne dell’entroterra maceratese. Da qui la decisione di ricostruire la storia delle donne e degli uomini che sacrificarono la propria vita per la libertà, spinti dai valori etici e morali che dettero vita alla Repubblica Italiana.

 

Continue reading “Sambene – Sentieri partigiani tra Marche e memoria (Fonobisanzio, 2018)”

Andrea Amati @ Ronchi78 – Milano, 5 novembre 2018

Andrea Amati-Ronchi78-Photo Andrea FurlanArticolo di Luca Franceschini immagini sonore di Andrea Furlan

Non aveva mai suonato a Milano, Andrea Amati. Molto conosciuto nella sua Romagna, dove gira da anni con le sue canzoni oltre che con diversi omaggi a Fabrizio De André, non gli era tuttavia capitato molto spesso di organizzare date in altre regioni.

Continue reading “Andrea Amati @ Ronchi78 – Milano, 5 novembre 2018”

John Hiatt – The Eclipse Sessions (New West, 2018)

Articolo di Andrea Furlan

Che anche per John Hiatt fosse giunto il momento di tirare le somme della propria vita e trarne un bilancio, lo avevamo già notato in Terms Of My Surrender (2014) quando ironizzava sulla possibilità di una resa e affrontava persino il tema della vecchiaia (Old People) stigmatizzandone le manie in un riuscito quadretto. In sostanza, diceva, gli anziani hanno fretta perché la vita è breve, non è mai comoda, e quando tutto sta per finire non c’è più tempo da perdere. Adesso, a sessantasei anni compiuti da poco, si spinge oltre: “avevo parole, accordi e archi, adesso non ho più niente di tutto ciò (Robber’s Highway)”. A tutti gli effetti questa sì sembrerebbe una resa, la serena ammissione di essere al capolinea, ma, sulla scorta di quanto ci è dato ascoltare, probabilmente è solo il modo di esorcizzare i fantasmi del tempo che passa. L’età matura porta saggezza e con essa l’accettazione di una fase della vita che invece ha ancora diverse carte da giocare.

Continue reading “John Hiatt – The Eclipse Sessions (New West, 2018)”

Alejandro Escovedo @ Biko, Milano 10 ottobre 2018 [opening Don Antonio]

Alejandro Escovedo

Articolo di Andrea Furlan immagini sonore di Stefania D’Egidio

Elegantissimo, vestito di tutto punto con un filo di stravaganza, giacca di ottimo taglio, camicia bordò e foulard, jeans attillati, stivaloni e cappello: si presenta così Alejandro Escovedo all’appuntamento con la prima data del tour europeo (unica in Italia) che promuove The Crossing, album uscito proprio in questi giorni, un concept sul tema dell’immigrazione e della speranza tradita da una terra, l’America di oggi, che nella realtà si rivela una promessa mancata.

Continue reading “Alejandro Escovedo @ Biko, Milano 10 ottobre 2018 [opening Don Antonio]”

Low @ Teatro Dal Verme, Milano – 5 ottobre 2018 [opening Nadine Khouri]

Low

Articolo di Luca Franceschini immagini sonore di Andrea Furlan

Che una band in giro da più di vent’anni veda ancora i propri lavori in studio come un campo di sperimentazione, come un itinerario che si dipani nei meandri della creatività, senza concedere nulla al manierismo e alle soluzioni di comodo, non è proprio quel che si dice un fenomeno comune.

Continue reading “Low @ Teatro Dal Verme, Milano – 5 ottobre 2018 [opening Nadine Khouri]”

Before the flood – John Hiatt & The Goners feat. Sonny Landreth @ Parco di Villa Mazzotti, Chiari (Bs), 10 luglio 2018

John Hiatt photo by Andrea Furlan

Live report e immagini sonore di Andrea Furlan

A little bit of stormy weather
That’s no cause for us to leave
Just stay here, baby, in my arms
Let it wash away the pain
Feels like rain

Nel mio calendario l’arrivo di John Hiatt a Chiari era evidenziato con quatto bei circoloni rossi, per niente al mondo avrei rinunciato a rivedere sul palco uno degli artisti che più stimo, il cui capolavoro dell’87, Bring The Family, è tra i miei dieci album della vita.

Continue reading “Before the flood – John Hiatt & The Goners feat. Sonny Landreth @ Parco di Villa Mazzotti, Chiari (Bs), 10 luglio 2018”

Steve Earle & The Dukes @ Buscadero Day Preview, Pusiano (Co) – 4 luglio 2018

Live report e immagini sonore di Andrea Furlan

Incorniciata dallo splendido parco della villa comunale di Pusiano, la consueta preview del Buscadero Day, giunto alla decima edizione che avrà luogo i prossimi 21 e 22 luglio, ha ospitato quest’anno l’attesissimo ritorno di Steve Earle e i suoi Dukes che non calcavano il suolo italiano dal lontano 2005, eccezione fatta per l’apparizione in acustico del songwriter americano, sempre qui, nel 2014. Proprio l’eco di quella serata indimenticabile mi ha accompagnato nelle ore precedenti il concerto, caricando l’attesa di aspettativa e trepidazione.

Continue reading “Steve Earle & The Dukes @ Buscadero Day Preview, Pusiano (Co) – 4 luglio 2018”

Amenoblues Festival 2018: Il programma

Articolo a cura di Andrea Furlan

Lo stupendo borgo piemontese di Ameno, posto sulle colline che circondano il lago d’Orta, ospita dal 2005 l’Amenoblues Festival, fortemente voluto dal direttore artistico Roberto Neri che insieme ad un gruppo di appassionati ha voluto realizzare il desiderio di coniugare la buona musica con la scoperta di un territorio per la maggior parte ancora poco conosciuto ma con un grande fermento culturale.

Continue reading “Amenoblues Festival 2018: Il programma”

Eloisa Atti – Edges (Cose Sonore / Alman Music, 2018)

Articolo di Andrea Furlan

“Siamo fatti della stessa sostanza sogni e la nostra piccola vita è circondata dal sonno.” (William Shakespeare, La Tempesta, Atto IV)

L’immagine di copertina, tratta dal ciclo Le sognatrici della designer Paola Cassano, è la chiave d’accesso al mondo fantastico di Eloisa Atti, cantante e musicista bolognese, qui ritratta sullo sfondo di un cielo stellato, intenta a suonare con gli occhi chiusi la concertina, evocativa rappresentazione dell’universo sonoro suggestivo e intrigante che stiamo per scoprire. Il sogno è lo strappo nella tela del reale, il luogo delle infinite possibilità che la musica, arte impalpabile per sua natura, riesce a cogliere e tradurre nel variopinto intreccio di generi e sensibilità. Una sognatrice, come lei stessa si definisce, che ha realizzato il proprio sogno americano utilizzando i materiali offerti da country, jazz, blues e gli stilemi del pop più raffinato ed elegante secondo una prospettiva melodica tutta italiana.

Continue reading “Eloisa Atti – Edges (Cose Sonore / Alman Music, 2018)”

WordPress.com.

Su ↑