Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Andrea Furlan

Lorenzo Semprini @ Spazio Teatro 89, Milano – 16 ottobre 2021 | Intervista e presentazione 44

I N T E R V I S T A / L I V E – R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Furlan

È una fredda sera di metà ottobre e Lorenzo Semprini mi viene incontro nella Hall dello Spazio Teatro 89 di Milano. Ha appena finito il soundcheck, indossa una maglietta dei Nirvana e ha l’aria comprensibilmente felice: dopo un anno e mezzo abbondante di travagli e stop forzati, sembra che anche la musica dal vivo abbia trovato un po’ di respiro e che si sia pronti a ricominciare in una situazione quanto più possibile vicina alla normalità. Con lui non ci vediamo da diversi anni, probabilmente da uno degli ultimi concerti che i Miami & The Groovers hanno tenuto dalle nostre parti.
44”, il suo debutto da solista, esce a sei anni di distanza da “The Ghost King”, tuttora l’ultimo disco in studio della sua band madre. È un progetto solido, che ha richiesto molto tempo prima di essere completato ma che alla fine suona come il lavoro più maturo e consapevole del musicista riminese. Me lo ha raccontato lui stesso ad un tavolo del bar del teatro, poco prima di quello che a tutti gli effetti può considerarsi un release party, visto che il disco è uscito proprio tre giorni prima. Oltretutto, come lo stesso Lorenzo chiarirà nel corso dello show, si tratta di una data significativa, visto che i numeri 13/10/21 sommati insieme danno proprio 44.

Lorenzo Semprini - Spazio Teatro 89 - Foto di Andrea Furlan

Continua a leggere “Lorenzo Semprini @ Spazio Teatro 89, Milano – 16 ottobre 2021 | Intervista e presentazione 44”

Godspell Twins – Badtism (Outbreak Arts, 2020)

R E C E N S I O N E


Recensione di Andrea Furlan

Fortunatamente l’unico riferimento alla pandemia in corso lo troviamo nel titolo, accrocco di tre parole, bad times baptism (battesimo in tempi difficili), voluto per esorcizzare l’uscita dell’album in un periodo non proprio favorevole. Per il resto Badtism, esordio dei neonati Godspell Twins, è un viaggio musicale alla radice del rock americano, quello nutrito di country, blues e polverose cavalcate elettriche lambite da venature psichedeliche.

godspell_twins

Continua a leggere “Godspell Twins – Badtism (Outbreak Arts, 2020)”

Mandolin’ Brothers – 6 (Martiné Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Andrea Furlan

Per noi la musica è sempre stata una passione travolgente, che abbiamo coltivato con amore, cocciutaggine e sacrifici, malgrado tutti i problemi che la vita reale ci poneva quotidianamente

6 è l’album che festeggia i quarant’anni di carriera di una tra le band più importanti e longeve che vanta la scena della roots music italiana. I Mandolin’ Brothers, nati a Voghera intorno al nucleo storico dei fondatori Jimmy Ragazzon (voce e armonica) e Paolo Canevari,(chitarra), cui si aggiungono la robusta sezione ritmica di Giuseppe “Joe” Barreca (basso) e Daniele Negro (batteria), la chitarra di Marco Rovino e le tastiere del folletto Riccardo Maccabruni, si sono guadagnati nel tempo una solida reputazione, conquistata con fervida dedizione e smisurata passione per la musica d’oltre oceano, tradotta in una manciata di dischi (non sono molto prolifici, sei, per l’appunto) sempre contraddistinti da uno standard qualitativo certamente elevato. Dischi scaturiti ogni volta da impellenti necessità artistiche e dall’infaticabile tenacia nell’inseguire il proprio sogno che non si è mai indebolita lungo la strada e, al contrario, ha mantenuto la fiamma più viva che mai impedendo al fuoco di smettere di ardere: “we still got dreams, some more things to do, we still have tales that we don’t want to lose”.

mandolin' brothers - photo di andrea furlan

Continua a leggere “Mandolin’ Brothers – 6 (Martiné Records, 2019)”

Ivano Fossati e Mina – Mina Fossati (Sony Music, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Andrea Furlan

C’è ancora speranza in questa terra civilizzata soprattutto dai poeti”. L’inizio è d’impatto, di quelli che fanno subito presa: l’ardente ballata L’infinito di stelle fissa le coordinate di Mina Fossati, l’album di duetti in compagnia di Mina che segna il ritorno di Ivano Fossati otto anni dopo l’annuncio a sorpresa del suo ritiro dalle scene. Le sole note del pianoforte accompagnano la voce di Fossati, “la pioggia è passata e una nuova luce si muove per me”, poi, con discrezione, si fa avanti l’orchestra d’archi e sottolinea l’ingresso della voce di Mina; il brano è toccante, l’intensità dell’interpretazione dei due artisti suscita grande emozione, il testo è nitido, preciso, “vedi che parole semplici, piccola fiamma che risplendi nell’infinito di stelle […] tutto ha un senso, c’è bellezza”.

Continua a leggere “Ivano Fossati e Mina – Mina Fossati (Sony Music, 2019)”

Marlene Kuntz @ Live Music Club – Trezzo sull’Adda (Mi), 18 ottobre 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Furlan

30 anni di Marlene Kuntz, 20 anni di Ho ucciso paranoia, anniversari importanti che la band di Cuneo sta celebrando in vari modi: un doppio album che è un po’ best of e un po’ raccolta di cover e rarità, un’autobiografia tutta particolare di Cristiano Godano, che ha riletto tutta la storia della band a partire dalle canzoni dei primi tre dischi; e infine, ovviamente, un po’ di concerti in giro per l’Italia.

marlene-kuntz-live-music-club-foto-di-andrea-furlan

Continua a leggere “Marlene Kuntz @ Live Music Club – Trezzo sull’Adda (Mi), 18 ottobre 2019”

North Mississippi Allstars [opening Gospel Book Revisited] @ Spazio Teatro 89 – Milano, 17 ottobre 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Andrea Furlan, immagini sonore di Antonio Spanò Greco e Andrea Furlan

La carica di simpatia e bravura che ha letteralmente travolto il pubblico accorso numeroso allo Spazio Teatro 89 di Milano, la cornice ideale per godere come si deve della musica di qualità, è stata la chiave del successo di una serata che definire perfetta sembra addirittura riduttivo. In cartellone i North Mississippi Allstars, alla seconda data del tour europeo di promozione del recentissimo Up And Rolling (leggi qui la recensione) e i torinesi Gospel Book Revisited, uno dei più quotati gruppi emergenti del blues italiano (leggi qui l’intervista), con il compito di aprire il concerto e presentare in anteprima Morning Songs & Midnight Lullabies, album che vanta tra gli ospiti, guarda caso, proprio Luther Dickinson.

North Mississippi Allstars

Continua a leggere “North Mississippi Allstars [opening Gospel Book Revisited] @ Spazio Teatro 89 – Milano, 17 ottobre 2019”

North Mississippi Allstars – Up And Rolling (New West Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Andrea Furlan

La scintilla che ha fatto scoccare nella mente di Luther e Cody Dickinson l’idea di un nuovo disco dei North Mississippi Allstars è stato un vecchio album di fotografie riapparso nel 2017 dopo essere rimasto dimenticato in un cassetto per più di vent’anni. Nel 1996 il texano Wyatt McSpadden si trova nel North Mississippi per fotografare i musicisti locali: la regione è quella nota per lo stile Hill Country Blues, conosciuto anche come North Mississippi Blues, denominazione che è entrata, guarda caso, anche nel nome della band fondata dai due fratelli. Sono proprio i due giovanissimi figli del leggendario musicista e produttore Jim Dickinson (Rolling Stones, Bob Dylan, Big Star, Replacements) ad accompagnare il fotografo e a presentarlo alle quattro più importanti famiglie musicali della zona in quella che nel ricordo di Luther rimarrà impressa come una domenica perfetta.

Continua a leggere “North Mississippi Allstars – Up And Rolling (New West Records, 2019)”

Jaime Michaels – If You Fall (Appaloosa Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Andrea Furlan

Non puoi discutere con il vento, quando il vento decide di soffiare, non puoi parlarne con la pioggia, non ragionerai mai con la neve, è così e basta, non importa quello che puoi credere, il sole sorgerà, poi il sole se ne andrà.” Le cose accadono indifferenti alla nostra vita e al nostro tempo, possiamo solo accettarlo e sentirci parte del flusso. “Forse ci sforziamo troppo di comprendere, forse non capiremo mai la battuta”, però ci siamo, nel qui e ora del tempo che ci viene concesso, “tutto ciò che abbiamo sono verità e fede, e con un po’ di fortuna, un po’ di grazia, e queste promesse che l’amore vince alla fine, qualsiasi istante può cambiarti la vita”. Ci crediamo. Grazia e bellezza sono le sole armi che ci salveranno. “Siamo tutti diretti verso lo stesso ignoto, perciò se vedi qualcuno che ha bisogno di un amico, che pensa che il dolore non finirà mai, aiutalo a rialzarsi quando la vita lo butta giù”. L’accettazione serena di ogni accadimento e la visione positiva dell’esistenza sono indice di grande saggezza, conquistata nel comprendere che “non c’è niente da capire, è semplice come il fatto che respiri […] il Buddha rosso sorride ogni volta che (ci) rendiamo la vita migliore, ogni volta che cerchiamo di rispondere quando chiama la gentilezza”. Semplice: “rilassati e inspira la luce”.

Foto © Paolo Brillo

Continua a leggere “Jaime Michaels – If You Fall (Appaloosa Records, 2019)”

Glen Hansard @ Tener-a-mente Festival – Anfiteatro del Vittoriale – Gardone Riviera (Bs) 26 luglio 2019 [opening Mark Geary]

L I V E  R E P O R T


Articolo di Giacomo Starace e immagini sonore di Andrea Furlan

Il Festival Tener-a-mente chiude in bellezza con Glen Hansard, reduce da un tour con Eddie Vedder che l’ha portato anche sulla scena del Firenze Rocks. Con una naturalezza spiazzante, il cantautore irlandese è salito sul palco dell’Anfiteatro del Vittoriale, uno dei più suggestivi d’Italia sia per la storia sia per il panorama caratterizzato dalla bellissima vista sul lago di Garda.

 

Continua a leggere “Glen Hansard @ Tener-a-mente Festival – Anfiteatro del Vittoriale – Gardone Riviera (Bs) 26 luglio 2019 [opening Mark Geary]”

WordPress.com.

Su ↑