Eleonora Montesanti

Akira: a trent’anni dall’uscita, per la prima volta al cinema in Italia

Postato il Aggiornato il


Articolo di Eleonora Montesanti

Il 18 aprile è un giorno speciale per tutti gli amanti degli anime giapponesi: il capolavoro di Katsuhiro Otomo, Akira, arriva per la prima volta sullo schermo dei cinema italiani con un doppiaggio tutto nuovo, con distribuzione Nexo Digital. Leggi il seguito di questo post »

Van Gogh, tra il grano e il cielo – al cinema

Postato il Aggiornato il


Articolo di Eleonora Montesanti

Un nuovo sguardo su Vincent Van Gogh, attraverso il lascito della più grande collezionista privata di opere del pittore olandese Helene Kröller-Müller, che nei primi del ‘900 giunse ad acquistare quasi 300 suoi lavori, tra dipinti e disegni. Leggi il seguito di questo post »

Andrea Labanca – Per non tornare (Godfellas, 2018)

Postato il

 

Recensione di Eleonora Montesanti

Se Per non tornare fosse un’opera letteraria sarebbe sicuramente un romanzo di formazione. Una sorta di Giovane Holden ambientato però in un presente vagamente distopico, da qualche parte tra Philip K. Dick e Pier Vittorio Tondelli.
Leggi il seguito di questo post »

La “nuova speranza” dei C+C=Maxigross è una casa in cui sentirsi sé stessi [intervista]

Postato il Aggiornato il

Articolo di Eleonora Montesanti

I C+C=Maxigross sono un collettivo multiforme attivo dal 2011 con base a Verona. In costante evoluzione e cambiamento hanno pubblicato fino ad oggi svariati album ed ep suonando in lungo e in largo per l’Italia, l’Europa e gli Stati Uniti. La formazione del collettivo cambia in base al tour e al progetto coinvolgendo artisti da tutto il mondo, così da poter generare ogni volta una nuova opportunità di scambio umano e musicale. Da poco è uscito il loro nuovo progetto, intitolato Nuova Speranza, ovvero un ep di tre pezzi in cui il gruppo usa per la prima volta la propria lingua madre – l’italiano – con lo scopo di valorizzare il loro messaggio di speranza universale.
Per l’occasione abbiamo scambiato una lunga (e bellissima, lasciatemelo dire) chiacchierata con Tobia, *qui di solito si indica il ruolo dell’artista nel gruppo, ma nei C+C=Maxigross non esistono veri ruoli prestabiliti*, che vi consigliamo di leggere a cuore e mente aperti.
Leggi il seguito di questo post »

David Hockney: dalla Royal Academy of Arts al cinema

Postato il Aggiornato il


Articolo di Eleonora Montesanti

Le opere di David Hockney, uno dei pittori più importanti dell’arte inglese contemporanea, approdano al cinema: il 30 e il 31 gennaio sarà possibile assistere alla proiezione di un docu-film che riguarda le due mostre più importanti che l’artista ha tenuto alla Royal Academy di Londra negli ultimi anni. Leggi il seguito di questo post »

Il superpotere di Psicantria: trasformare la musica in psicoeducazione, la diversità in ricchezza.

Postato il Aggiornato il

Articolo di Eleonora Montesanti

Il progetto Psicantria (Psicopatologia cantata) nasce dalla collaborazione tra Gaspare Palmieri – psichiatra e cantautore – e Cristian Grassilli – psicoterapeuta e cantautore – e ha la finalità di far conoscere i disturbi psichici e lo “psicomondo” attraverso la canzone.
Neuropsicantria infantile, il loro ultimo progetto, uscito in formato cd+libro nel novembre 2017, raccoglie diciassette canzoni sui disturbi psicologici e relazionali dei bambini, scritte con la perizia cantautorale di chi sa plasmare parole e musica unendo precisione clinica, poesia e leggerezza.
L’effetto è quello di un disco a più voci, un autentico concept album dove non prevalgono mai i tecnicismi clinici ma l’umanità di chi, bambino o genitore, ha bisogno di una strada da percorrere per vivere meglio.
Ci è sembrato assolutamente necessario saperne di più su questo progetto così peculiare e così meraviglioso. 

Leggi il seguito di questo post »

Of Shadows: come lasciarsi guidare dalle ombre – intervista a Fabrizio Cammarata

Postato il Aggiornato il

Articolo di Eleonora Montesanti

Of Shadows è il nuovo disco di Fabrizio Cammarata, cantautore palermitano molto apprezzato sia in Italia, sia oltreconfine. La sua firma, da sempre, è basata su delicatezza, introspezione e globalità.
Of Shadows, difatti, è un lavoro intimo ma cosmopolita, in cui due protagonisti – l’ombra e l’amore – si fiutano, si scontrano, si indagano a vicenda e si mettono in mostra – come in un’eclissi – tra luce e oscurità.
Of Shadows è anche un vero e proprio viaggio, sia dentro sia fuori di sé. In quest’intervista abbiamo provato a muoverci insieme a Fabrizio attraverso luoghi fisici, letteratura, poesia, solitudine, incontri e rivelazioni.

Leggi il seguito di questo post »