Cerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Giovanni Tamburino

Claver Gold & Murubutu – Infernvm (Glory Hole Records, 2020)

R E C E N S I O N E


Articolo di Giovanni Tamburino

Da una selva sonora di scratch e basi strumentali sinistre iniziano a riecheggiare alcune tra le terzine più celebri del viaggio che stiamo per intraprendere in maniera ben diversa dai tempi dei banchi di scuola.
Il 31 marzo, in occasione della ricorrenza della fine della prima parte del viaggio di Dante Alighieri, con Selva Oscura si apre INFERNVM, il joint album di Claver Gold e Murubutu, maestri e protagonisti assoluti dello storytelling all’italiana, che non fanno mistero della passione per la penna del Sommo Poeta e ci fanno incontrare con uno sguardo nuovo la celebre cantica della Divina Commedia.

Continua a leggere “Claver Gold & Murubutu – Infernvm (Glory Hole Records, 2020)”

La metropoli e la Parola: quattro chiacchiere con Carlo Corallo

I N T E R V I S T A


Articolo di Giovanni Tamburino

Ho appena messo fuori dal frigo birra e altre cose da bere quando suonano al citofono. È arrivato.
Vado ad aprire e sorrido pensando che Carlo Corallo, uno dei rookie dello storytelling italiano, indicato da Murubutu come una delle promesse del genere, con il primo album appena sfornato, è la stessa persona con cui ho passato le ricreazioni a parlare di musica al liceo classico Umberto I di Ragusa, pomeriggi a base di giochi di ruolo in un garage polveroso e serate nei pub che ci hanno visto crescere e che ci ritrovano ogni volta che torniamo da Milano per le vacanze.
Mentre sto lì a divertirmi e sentirmi un po’ un vecchio con questi pensieri, Carlo è alla porta. Ci salutiamo, lo faccio entrare e gli riempio il bicchiere mentre ci buttiamo sui divani di casa mia e iniziamo a chiacchierare di come vanno l’università e le nostre vite, prima di arrivare al motivo dell’invito e iniziare.

Continua a leggere “La metropoli e la Parola: quattro chiacchiere con Carlo Corallo”

Ernesto Anderle – Murubutu – RAPconti illustrati (BeccoGiallo, 2020)

L E T T U R E


Articolo di Giovanni Tamburino

Cos’è una canzone? Cosa nasce da un paio di cuffie, attraversa timpani, terminazioni nervose e arriva fino al cervello? Cosa arriva nella dimensione più profonda di chi ascolta e tocca qualcosa che, per comodità (ma che i veri appassionati non dovranno nemmeno sforzarsi per riuscirci), potremmo chiamare anima?
Ritmo, suono, parole. Poi ancora sensazioni, ricordi.
Immagini.
Distinte, annebbiate, evocative e ancora familiari o distorte. Dai padiglioni auricolari alla cornea senza nemmeno farci caso.
Troppo teorico, troppo poetico?
Eppure Alessio Mariani, aka Murubutu, sembra abbastanza convinto di questo nel lanciare il suo ultimo singolare featuring.

Continua a leggere “Ernesto Anderle – Murubutu – RAPconti illustrati (BeccoGiallo, 2020)”

Carlo Corallo – Can’tautorato (One Shot Agency, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Giovanni Tamburino

Voci indistinte e i rumori della compagnia che sfocano sullo sfondo mentre il piano e la voce prendono la parola: così Carlo Corallo si presenta con Can’tautorato, il suo primo album, sfornato da casa One Shot lo scorso 13 dicembre dopo l’ep Dei Comuni e l’uscita del singolo Amari un po’.
L’ingresso nella scena della new entry ragusana è pacato quanto singolare: nessun tentativo di adolescenziale autoaffermazione, nessuno stereotipo da macho hip hop.

Continua a leggere “Carlo Corallo – Can’tautorato (One Shot Agency, 2019)”

Weathering with you – di Makoto Shinkai – nelle sale solo il 14, 15 e 16 ottobre

C I N E M A


Articolo di Giovanni Tamburino

Hodaka ha 16 anni ed è scappato di casa alla volta di una Tokyo avvolta ormai perennemente dalla pioggia. Si lascia alle spalle la sua isola e il suo passato, disposto a tutto pur di non rimetterci piede. Questa promessa viene messa alla prova fin dal primo momento in cui mette piede nella metropoli che sembra non abbia nessuna intenzione di rendergli la vita facile.
Dopo le prime difficoltà riesce a trovare un lavoro, ma a cambiare veramente la sua esistenza è l’incontro con Hina, una ragazza che vive col fratello e cela un segreto collegato al clima folle di quell’estate giapponese.

Continua a leggere “Weathering with you – di Makoto Shinkai – nelle sale solo il 14, 15 e 16 ottobre”

Roger Waters. Us + Them – Il film concerto

C I N E M A


Articolo di Giovanni Tamburino

Già semplicemente sentire il nome di Roger Waters basterebbe a far accorrere una moltitudine di gente da ovunque, una chilometrica lista di categorie umane messe insieme dal grande punto di non ritorno nella storia della musica che prende il nome di Pink Floyd. Eppure la storia dello storico bassista non si esaurisce con la rivoluzione portata avanti con Mason, Barrett, Gilmour e Wright, ma si dilata nelle decadi successive, trovando nuovi terreni da esplorare e linfa nuova per i lavori che già lo avevano consacrato all’Olimpo della musica e non solo.

Continua a leggere “Roger Waters. Us + Them – Il film concerto”

The Zen Circus – Andate tutti affanculo (Mondadori, 2019)

L E T T U R E


Articolo di Giovanni Tamburino

Cosa potrebbe mai accadere di eclatante nella vita di un ragazzo di provincia? Cosa potrebbe mai accadere in una provincia che prima di essere area geografica si impone come stato psicologico, come prigione mentale che risucchia colori ed energie lasciando al loro posto un buco nero di propositi e aspettative? Eppure è proprio da qui, dalla Toscana dei figli di operai, che nasce la storia di un trio destinato a cavalcare lo tsunami della rivincita delle mele marce di un’Italia tanto perbenista quanto brutale, incarnando la rabbia dei giovani a cavallo fra i due millenni e la loro voglia di non essere mai come il mondo vorrebbe.

Continua a leggere “The Zen Circus – Andate tutti affanculo (Mondadori, 2019)”

The Zen Circus @ Circolo Magnolia, Segrate (Mi) – 14 giugno 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Giovanni Tamburino, immagini sonore di Alessandro Pedale

Sono da poco passate le 20 quando varchiamo i cancelli del Circolo Magnolia, con l’aria umida dell’idroscalo e un cielo denso di nuvole dall’aspetto per nulla rassicurante. Poco male, i “veterani” di centinaia di concerti sembrano quasi sperare che qualche goccia cada a rinfrescare nel corso di una serata che già adesso inizia a sembrare una festa vera e propria. La gente gira tra il palco e la zona dei bar e fast food con un panino o una birra in mano, parla, scherza, offre una sigaretta ai compagni di fila ai bagni chimici. Si aspettano solo i festeggiati, gli ospiti d’onore.
Perché il motivo per cui siamo qui oggi non è semplicemente quello di fare casino. O meglio, ovviamente sì, ma abbiamo un paio di ragioni extra: il Canta che ti passa tour non è semplicemente il classico giro estivo su e giù per lo Stivale, ma il ritorno alla propria tribù dopo l’incursione al festival di Sanremo e soprattutto il riverbero della gloriosa serata di aprile a Bologna in cui gli Zen Circus hanno celebrato vent’anni dall’uscita del primo disco accompagnandola con la pubblicazione della raccolta Vivi si muore (1999 – 2019).

Continua a leggere “The Zen Circus @ Circolo Magnolia, Segrate (Mi) – 14 giugno 2019”

Fast Animals and Slow Kids – Animali Notturni (Warner Music, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Giovanni Tamburino

Fermatevi tutti un attimo.
Mettetevi sul divano, fate sedere con voi la persona che amate (o anche solo il pensiero di lei). Fate un respiro profondo, premete play e chiudete gli occhi.
È così che sarete pronti a dare il benvenuto al ritorno dei Fast Animals and Slow Kids e di Animali notturni, il loro quinto disco e primo ad uscire per la grande casa discografica Warner, uscito alla mezzanotte del 10 maggio.

Se avete già iniziato ad ascoltarlo avrete capito perché ci si raccomanda di non stare in piedi: l’inizio spiazza. Il distorsore è puntato poco sopra lo zero e sembra che i ragazzi siano intenzionati a lasciarlo così, sul punto di prevalere per mordere il freno un istante prima.

Continua a leggere “Fast Animals and Slow Kids – Animali Notturni (Warner Music, 2019)”

WordPress.com.

Su ↑