Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Giovanni Tamburino

The Zen Circus @ Circolo Magnolia, Segrate (Mi) – 14 giugno 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Giovanni Tamburino, immagini sonore di Alessandro Pedale

Sono da poco passate le 20 quando varchiamo i cancelli del Circolo Magnolia, con l’aria umida dell’idroscalo e un cielo denso di nuvole dall’aspetto per nulla rassicurante. Poco male, i “veterani” di centinaia di concerti sembrano quasi sperare che qualche goccia cada a rinfrescare nel corso di una serata che già adesso inizia a sembrare una festa vera e propria. La gente gira tra il palco e la zona dei bar e fast food con un panino o una birra in mano, parla, scherza, offre una sigaretta ai compagni di fila ai bagni chimici. Si aspettano solo i festeggiati, gli ospiti d’onore.
Perché il motivo per cui siamo qui oggi non è semplicemente quello di fare casino. O meglio, ovviamente sì, ma abbiamo un paio di ragioni extra: il Canta che ti passa tour non è semplicemente il classico giro estivo su e giù per lo Stivale, ma il ritorno alla propria tribù dopo l’incursione al festival di Sanremo e soprattutto il riverbero della gloriosa serata di aprile a Bologna in cui gli Zen Circus hanno celebrato vent’anni dall’uscita del primo disco accompagnandola con la pubblicazione della raccolta Vivi si muore (1999 – 2019).

Continua a leggere “The Zen Circus @ Circolo Magnolia, Segrate (Mi) – 14 giugno 2019”

Fast Animals and Slow Kids – Animali Notturni (Warner Music, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Giovanni Tamburino

Fermatevi tutti un attimo.
Mettetevi sul divano, fate sedere con voi la persona che amate (o anche solo il pensiero di lei). Fate un respiro profondo, premete play e chiudete gli occhi.
È così che sarete pronti a dare il benvenuto al ritorno dei Fast Animals and Slow Kids e di Animali notturni, il loro quinto disco e primo ad uscire per la grande casa discografica Warner, uscito alla mezzanotte del 10 maggio.

Se avete già iniziato ad ascoltarlo avrete capito perché ci si raccomanda di non stare in piedi: l’inizio spiazza. Il distorsore è puntato poco sopra lo zero e sembra che i ragazzi siano intenzionati a lasciarlo così, sul punto di prevalere per mordere il freno un istante prima.

Continua a leggere “Fast Animals and Slow Kids – Animali Notturni (Warner Music, 2019)”

Abiku – Monte Carlo (Costello’s Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Giovanni Tamburino

Ironia, uno sguardo al passato e tanta freschezza. Se si dovesse spiegare in breve Monte Carlo, il nuovo lavoro degli Abiku, queste sarebbero le prime parole che potrebbero venire in mente. Dopo i primi due lavori autoprodotti, Technicolor (2011) e La vita segreta (2014), la band grossetana si lancia verso il grande pubblico firmando con la Costello’s e mettendo alla produzione Matteo Cantaluppi, già in cabina di regia per i Thegiornalisti.

Continua a leggere “Abiku – Monte Carlo (Costello’s Records, 2019)”

My Hero Academia – The Movie. Two Heroes – nelle sale solo il 23 e 24 marzo

C I N E M A


Articolo di Giovanni Tamburino

California, Stati Uniti d’America. Durante una rapina in banca ad opera di due villain fa il suo esordio nel cielo stellato dei supereroi un astro destinato a brillare più di chiunque altro: Toshi, studente giapponese, entra trionfalmente nella storia sotto il nome di All Might.

Time skip. Sono passati anni dalle prime glorie e l’ormai affermato eroe si accinge a passare il testimone al giovane Izuku Midorya aka Deku, portandolo come suo discepolo all’Expo di I Island, dove le più grandi menti si sono riunite per esporre i loro ultimi risultati. Sarà proprio una di queste novità ad attirare sull’isola pericolosi personaggi che il giovane protagonista e i suoi compagni della U.A. si troveranno a dover sconfiggere.

Continua a leggere “My Hero Academia – The Movie. Two Heroes – nelle sale solo il 23 e 24 marzo”

Murubutu @ Magazzini Generali, Milano – 7 marzo 2019 [opening Carlo Corallo]

L I V E – R E P O R T


Articolo di Giovanni Tamburino, immagini sonore di Alessandro Pedale

Mentre consumiamo quella che ormai è la tradizionale cena a base di focacce prese all’Esselunga davanti ai Magazzini Generali, iniziamo a vedere la gente che si affretta verso il luogo dell’evento. La fila all’ingresso non è molto lunga al momento dell’apertura, ma il sold out è annunciato e il locale non ci mette molto a riempirsi. È un’occasione speciale: uno dei primi concerti in un club del prof. Alessio Mariani aka Murubutu, alle prime battute del tour promozionale per Tenebra è la notte ed altri racconti di buio e crepuscoli, il suo ultimo disco uscito il 1° febbraio per Mandibola Records.

Oltre ad essere numeroso, il pubblico è estremamente vario sia a livello umano – gente evidentemente vestita secondo i codici della scena rap più dura e pura fino a quelli che hanno tutta l’aria di essere metalheads rodati – che per età, da ragazzini a padri di famiglia. Prove più che evidenti per dimostrare come il protagonista della serata si distingua nell’ambiente musicale da cui emerge e come sia riuscito a conquistarsi un seguito ampio e lontano dai canoni del mainstream.

Continua a leggere “Murubutu @ Magazzini Generali, Milano – 7 marzo 2019 [opening Carlo Corallo]”

Murubutu – Tenebra è la notte ed altri racconti di bui e crepuscoli (Mandibola Records, 2019)

Articolo di Giovanni Tamburino

Il frinire dei grilli. Poi gli archi. Seguono voci tribali e alla fine di questo crescendo si impone sulla scena la voce grave del Maestro.
È questo il preludio del nuovo lavoro del prof. Alessio Mariani in arte Murubutu: Tenebra è la notte ed altri racconti di bui e crepuscoli, chiara citazione dall’opera di Fitzgerald Tenera è la notte. Dopo i concept album sul mare e sul vento, un’antologia di narrazioni con protagonista assoluta la Notte, tra storia, mito, letteratura e astronomia, in un viaggio dai classici alla letteratura contemporanea, dal racconto popolare a storie di vita vissuta. Sempre la stessa eppure mai uguale, capace di celare forme allo sguardo e di mostrarne altre, mutandone persino la natura, tiranna e madre di gente che nel corso degli eventi si è trovata a rivolgersi a lei, ora viene sviscerata, esaminata nelle varie angolature attraverso gli occhi delle personalità che lo storyteller ha voluto raccontare.

Continua a leggere “Murubutu – Tenebra è la notte ed altri racconti di bui e crepuscoli (Mandibola Records, 2019)”

John Butler Trio – Home (Jarrah Records, 2018)

Articolo di Giovanni Tamburino
L’incedere allegro del banjo e l’immediata esplosione di gioia di Tahitian Blue apre le danze per la grande festa che è Home: l’ultimo album del John Butler Trio. A quattro anni da Flesh & Blood (2014), il complesso australiano capitanato dal suo omonimo torna con dodici pezzi nuovi di zecca andando a confermare che non ha dimenticato le proprie radici.
Folk, bluegrass e una sana iniezione di spiritual si mescolano ancora una volta con chitarre elettriche e toni sperimentali in una formula di cui il gruppo si può considerare a tutti gli effetti pioniere e veterano.

Continua a leggere “John Butler Trio – Home (Jarrah Records, 2018)”

L’orgoglio di una mela marcia: The Zen Circus live @ Alcatraz, Milano – 19 aprile 2018

Report di Giovanni Tamburino, immagini sonore di Stefania D’Egidio

Ci si sente quasi dei veterani a saper ormai indovinare quando una serata all’Alcatraz sembra promettere bene. Si vede negli occhi della gente già seduta davanti al palco in quel punto che a breve diventerà l’ombelico del mondo, aprendosi e chiudendosi a ritmo di corpi scatenati, finalmente sguinzagliati dalla foga del pogo. Del resto, va anche ammesso che non ci vuole un profeta per capire che un concerto degli Zen Circus non è posto per stare stesi a farsi le coccole, soprattutto considerando le referenze dell’ultimo loro lavoro: Il fuoco in una stanza, ennesimo successo della trionfale carriera della band pisana.

Continua a leggere “L’orgoglio di una mela marcia: The Zen Circus live @ Alcatraz, Milano – 19 aprile 2018”

Crystal Kung – Il piccolo vagabondo (Bao Publishing, 2018)

Articolo di Giovanni Tamburino

Un viaggiatore che non riesce più a orientarsi, una pittrice di strada a cui nessuno chiede ritratti e un fotografo alla ricerca di mostri leggendari. E ancora un anziano che passeggia solo su un molo e una ragazza in una città dove tutti vivono con una gabbia per uccelli al posto della testa.

Continua a leggere “Crystal Kung – Il piccolo vagabondo (Bao Publishing, 2018)”

WordPress.com.

Su ↑