Morning Tea – Where The Rivers Meet The Sea ***anteprima esclusiva streaming***

Postato il Aggiornato il

Abbiamo il piacere di ospitare la première del nuovo singolo di Morning Tea. Si chiama “Where The River Meets The Sea” ed è la traccia conclusiva di “No Poetry in It”, il suo secondo disco, in uscita tra qualche settimana per Sherpa Records.
L’esordio di due anni fa “Nobody Gets a Reprieve” ci aveva convinti pienamente ma questo segnerà un deciso passo avanti, come già si è potuto ascoltare nei brani anticipati nei mesi precedenti e da questo pezzo che vi offriamo in esclusiva.
Ci occuperemo approfonditamente di lui nei prossimi giorni per cui, se vi piace il pezzo prenotate il disco è venite a farci visita…

cover

“Where the River Meets the Sea” è un pezzo cupo e dilatato, ispirato a “Love Theme”, un brano scritto da Angelo Badalamenti per la colonna sonora di Twin Peaks.
Il testo a tratti ricorda una preghiera, è più un’immagine che una storia, l’istantanea di un ragazzo che tende la mano a una ragazza, “c’è un posto che dobbiamo vedere” dice, “preparati”.

WHERE THE RIVER MEETS THE SEA
With a gentle movement, come to me
oh, the sweetest feeling cover me
from the darkest hatred, set me free
in the coldest morning, cradle me
brace yourself to follow me
there’s a place we need to see
brace yourself to follow me, I’m fading out
brace yourself to follow me
where the river meets the sea
brace yourself to follow me
I’m fading out, fading out

DSC_9602

MORNING TEA
Morning Tea è una chitarra acustica in una stanza nell’East End di Londra. Condensa sulla finestra, vento e foglie che cadono. Poi torna il sole. Per un po’. Un the caldo, dei biscotti presi all’Off License e una sigaretta fatta a mano mentre sul piatto gira Nick Drake. Morning Tea è la prima cosa del mattino, fra la nostalgia di posti mai visti e la magnifica ordinarietà della vita di tutti i giorni. Morning Tea sono Clarks in cammino sull’asfalto bagnato delle strade di Hoxton, di Sesto San Giovanni o di chissà dove, poco importa.
Morning Tea è Mattia Frenna, classe 1988, ex chitarrista dei “Motel 20099” (“Romanticismo Dalla Periferia Per Giovani Teppisti” – Materia Principale, 2010 / “Mono” – Tomobiki, 2011). Dopo aver destato la curiosità di pubblico e addetti ai lavori con l’album d’esordio “Nobody Gets A Reprieve” (Sherpa Records, 2014), che lo ha portato a un serrato tour di un anno dai locali italiani fino al Birmingham Pop Festival, è pronto a tornare con un nuovo disco dal titolo “No Poetry In It”. Frutto di una notevole evoluzione stilistica e di un’accresciuta profondità compositiva, l’album si snoda attraverso un percorso acustico e di elettronica minimale con delle vere e proprie short stories dalle liriche introspettive e confidenziali.

DSC_9636

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...