Van Gogh, tra il grano e il cielo – al cinema

Postato il Aggiornato il


Articolo di Eleonora Montesanti

Un nuovo sguardo su Vincent Van Gogh, attraverso il lascito della più grande collezionista privata di opere del pittore olandese Helene Kröller-Müller, che nei primi del ‘900 giunse ad acquistare quasi 300 suoi lavori, tra dipinti e disegni.

Questo film, oltre a mostrare la bellezza dell’opera vangoghiana, narra la storia di due persone che non si incontrarono mai durante la loro vita (Helene era una bambina quando il pittore morì), ma che condivisero la stessa tensione verso l’assoluto, la stessa ricerca di una dimensione religiosa e artistica pura, senza compromessi. Due universi interiori dominati dall’inquietudine e dal tormento, che entrambi hanno espresso in una grande quantità di lettere che nel film vengono accuratamente affiancate all’arte, poiché esse stesse sono fonti storiche insostituibili ed elementi fondamentali per la narrazione delle vicende di questi due personaggi.

Ad accompagnare questa nuova splendida produzione è l’attrice Valeria Bruni Tedeschi, ripresa nella chiesa Auvers-sur-Oise, che Van Gogh dipinse poche settimane prima della sua morte, avvenuta con un colpo di pistola auto-inflitto in un campo nei dintorni e conclusasi con una terribile agonia.

Ma non è tutto: l’occasione per raccontare il percorso artistico e umano di Van Gogh (e ovviamente della collezione Kröller-Müller) è una mostra di eccezionale rilievo, Van Gogh – tra il grano e il cielo, appunto, allestita alla Basilica Palladiana di Vicenza e curata da un grande storico dell’arte, Marco Goldin.

Anche la colonna sonora, qui, ha un ruolo rilevante, soprattutto nella percezione delle emozioni legate a disegni e dipinti: infatti è stata composta appositamente da Remo Anzovino, uno dei massimi esponenti della musica strumentale italiana.

Insomma, questo film ha tutte le carte in regola per essere un viaggio interiore indimenticabile alla scoperta della profonda umanità di Van Gogh e della nostra possibilità – come è successo ad Helene Kröller-Müller – di sentirci più vicini possibile a lui.

Van Gogh – Tra il grano e il cielo sarà in anteprima mondiale nei cinema italiani solo il 9,10 e 11 aprile. A seguire sarà sugli schermi di altri cinquanta Paesi del mondo.  E’ diretto da Giovanni Piscaglia e scritto da Matteo Moneta con la consulenza scientifica e la partecipazione di Marco Goldin. Prodotto da 3D produzioni e Nexo Digital.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...