Cézanne – Ritratti di una vita – Solo l’8 e il 9 maggio al cinema

Postato il Aggiornato il

Articolo di Giovanni Carfì

Martedì 8 e mercoledì 9 maggio, arriva nelle sale, distribuito in Italia da Nexo DigitalCézanne ritratti di una vita, film documentario, relativo alla mostra tenutasi alla National Portrait Gallery di Londra.

Frutto della collaborazione tra Musée d’Orsay, National Gallery of Art di Washington DCD e la National Portrait Gallery, che hanno raccolto ed esposto cinquanta ritratti. Attraverso questi è stato raccontato il percorso dell’artista, in tutti i suoi passaggi, ma soprattutto nella sua continua evoluzione.

Mettetevi comodi, si accende la luce rossa e inizia la proiezione.

Paul Cézanne, nasce ad Aix-en-Provence nel 1839, e qui si formerà negli studi, nelle amicizie e nei sogni. Gli interessi erano molteplici, così come le influenze, e tra le sue amicizie, non si può non citare Émile Zola, con il quale condivide l’amore per la letteratura e il disegno. Da quegli anni parte il racconto della vita di Paul Cézanne, cercando di esplorare il lato più intimo dell’artista, ricorrendo a piacevoli pretesti narrativi, accompagnati a scorci di Parigi e della sua Aix-en-Provence. 

I curatori della mostra spiegano il perché siano stati scelti solo ritratti, rispetto ai più famosi paesaggi o alle nature morte, e accompagnano lo spettatore alla scoperta del periodo rappresentato da un determinato ritratto rispetto ad un altro, come fossero i cerchi di vita di un albero. Le voci dei protagonisti rivivono attraverso le lettere che Paul, Émile e altri amici si scambiavano; una corrispondenza attraverso la quale raccontano e intrecciano gioie, desideri, ricerca, e insicurezze.

Il racconto si svolge in ordine cronologico, soffermandosi su determinati anni; gli studi a Parigi, il rapporto con la famiglia, l’ambiente di Parigi con i primi rifiuti al Salon dell’Accademia di Belle Arti, che scoraggiano ma non fermano la volontà di Paul. Viene raccontato il rapporto con la famiglia, e la costruzione della propria, attraverso le parole del pronipote che cerca di mostrare degli aspetti meno conosciuti. I quadri si sovrappongono alle immagini dei suoi luoghi più cari, facendo da collante tra le varie parti del racconto che si sviluppa principalmente tra Parigi, dove vive con la moglie e Aix-en-Provence dove ritrova la sua quotidianità. Quadro dopo quadro, si avverte la ricerca costante di qualcosa, dei dettagli che sembrano non bastare mai, o al contrario sembrano non servire più. Era curioso il fatto che dopo lunghe sessioni di posa, potesse abbandonare il lavoro, rifarlo da un altro punto di vista o aggiungere particolari veramente minuti.

Le influenze attraverso le quali passa si vedono, e vengono spiegate dai curatori, nell’uso di determinati colori, tecniche pittoriche e stratagemmi prospettici, che lo fanno correre parallelamente agli impressionisti, ma andando anche oltre e diventando un precursore per molti altri. Vengono usati i ritratti come chiave di lettura del suo stato d’animo e, saltando di decennio da un quadro all’altro, restituiscono ad un occhio attento quanto viveva e come lo faceva. Sono stati tralasciati i paesaggi e le nature morte, (tranne qualche doveroso caso), proprio per l’approccio particolare con i soggetti. I protagonisti erano per la maggior parte conoscenti, amici o familiari, e ne rappresentava lo stato d’animo. Nuovi ritratti e nuove pose, troppe, quasi seriali; usa la moglie/modella come fosse un oggetto analizzandone le variazioni, emotive e di posa, e poi si scontra con la natura, probabilmente l’ostacolo più grande. Inizierà a trovare il modo per affrontarla, per capirla e ne apprezzerà il gusto, sorprendendo lo spettatore attraverso una presa di coscienza inaspettata e forse troppo tardiva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...