Un concerto al giorno. Giorno03. A night for Chet Baker.

Postato il Aggiornato il

Diario quotidiano di Domenica D’Agosto #unconcertoalgiorno

Tutti quanti voglion fare il Jazz

Siamo al terzo della lunga serie di concerti e già mi trovo afona e sovraeccitata per aver cantato e saltato senza ritegno tra la folla. Decido di darmi una calmata e concedere tregua alle corde vocali assistendo ad un tributo strumentale, un po’ vintage e molto cool, per la precisione cool jazz: “My Funny Valentine: a Night for Chet Baker”.

Per chi non sapesse chi è Chet Baker, non preoccupatevi, pure io l’ho “Googlato” e piacevolmente scoperto solamente trent’anni dopo la sua scomparsa; non è mai troppo tardi. Il quartetto, formato da Mario Mariotti (tromba), Gabriele Orsi (chitarra), Achille Giglio (contrabbasso), Francesco Di Lenge (batteria), si è costituito per omaggiarne la figura e la musica attraverso questo progetto.

Arrivo al Carroponte (tra un po’ ci prendo la residenza) e dopo aver bighellonato con i ragazzi del punto ristoro (a stomaco pieno si ascolta meglio) vado a prendere posto… Orfana di transenna, mi accomodo ad uno dei posti a sedere liberi, pronta ad un ascolto maturo e rilassato.

Davanti ad un pubblico di teste dondolanti e piedini battenti, il quartetto ci delizia con una reinterpretazione dei più bei pezzi che hanno segnato la carriera del trombettista; ne risulta un tributo nostalgico ma che al tempo stesso strizza l’occhio al futuro.

Io però, seduta non ci so stare; mi alzo, mi sposto, cambio visuale, infine mi arrendo; vado a concludere la serata tra i più rilassati, quelli sdraiati sull’erba come leoni dopo il pranzo e penso che ci vuole anche questo: un live che ci fermi e sciolga le tensioni, facendoci ballare dentro.

In occasione del trentesimo anniversario della scomparsa di Chet Baker il quartetto, formato da Mario Mariotti (tromba), Gabriele Orsi (chitarra), Achille Giglio (contrabbasso), Francesco Di Lenge (batteria), si costituisce per omaggiarne la figura e la musica nel progetto My Funny Valentine – A Night for Chet Baker.

Se volete rileggere gli altri giorni del diario di Domenica, li trovate qui.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.