A P P U N T I  D A  N O V A R A J A Z Z


Articolo di Mario Grella

Ho avuto modo di complimentarmi con Federico Volante batterista della Erios Junior Jazz Band che si è esibita domenica pomeriggio al Broletto, nell’ambito di NovaraJazz, con “special guest” il trombonista Michael Steinman, americano di “Frisco” e performer della “Toulon Opera”e della “Cannes Symphony”. Classici del jazz e standard nel repertorio, batteria grintosa e ben calibrata, attacchi sicuri, ritmo perfetto, grande personalità del batterista.

Lo raggiungo a fine concerto nell’arengo del Broletto, lui non si nega a qualche battuta, circondato da una piccola folla. Gli faccio i complimenti per la performance, lui non si sottrae, né si schermisce, mi porge cordialmente la mano. Chiedo al suo agente la possibilità di scrivere di lui su queste pagine e ottengo la “liberatoria” per farlo. Con i professionisti occorre andarci cauti, ne va della tutela dell’immagine dell’artista e, come si sa, i rapporti con la stampa sono sempre momenti delicati, ma Federico Volante è una persona a modo e smette di giocare al suo videogioco per salutarmi. Mi sono dimenticato di dirvi che Federico Volante ha nove anni. Mi sono dimenticato di dirvelo poiché sentirlo suonare è, né più né meno come ascoltare un musicista fatto e finito. E come lui tutti gli altri grandiosi, giovanissimi musicisti della “Erios Junior Jazz Band” diretta dal Maestro Mario Biasio. La “Erios Junior Jazz Orchestra” è composta da Sofia Volante, Marta de Leo voce; Leonardo Tesio flauto traverso; Tommaso Profeta, Giovanni Francescato, Elia Bongiorno, Francesco Vanni, Gabriele Langella, Federico Pari, Paolo Antonini sax; Camilla Rolando, Federico Meldolesi, Samuele Crevacore, Nicolò Cannone, Matteo Vecchio, Antonio Francescato trombe; Didier Yon, Matteo Borghesio, Yannik Vallett, Gabriel Santos Freitas Cavicchioli, Edoardo del Prato tromboni; Simone Locarni, Leonardo Concina pianoforte; Jacopo Cipolla contrabbasso; Federico Volante, Luca Codecco, Mario Marazzato batteria. Incredibilmente bravi ed incantevolmente affiatati. Novara Jazz colpisce e sorprende ancora.

Crediti immagini: Emanuele Meschini (1,2), Mario Grella (3)