R E C E N S I O N E


Articolo di Cristiano Carenzi

Il primo ep di Redh è composto da sei brani ma di fatto soltanto uno a noi non ancora noto. Tra l’anno scorso e la prima metà di questo ha infatti pubblicato cinque singoli che con un inedito creano l’ep in questione. Il brano nuovo conclude il progetto e si intitola Non mi va più e rispetto alle altre tracce è più ritmato e, oltre alle immancabili tastiere, anche la chitarra trova il suo posto centrale nella produzione (l’unico altro brano in cui le chitarre fanno da melodia è Ci Credi). Per il resto le canzoni che lo compongono sono tutte abbastanza omogenee e in linea con la nuova scena ItPop che sta uscendo nell’ultimo periodo: canzoni piene di Synth e con la scelta della drum machine al posto di una batteria vera e propria, accompagnate da un cantato lieve ma leggermente sofferto e la tematica d’amore (finito e possibilmente male) al centro della scrittura.

Una componente centrale dell’ep è il fattore un po’ retrò in tutto, sia nel mix delle strumentali sia in quello della voce; le quali sono entrambe cosparse di riverbero (a volte risulta anche eccessivo). Le sei canzoni scorrono senza problemi: intro veloci e ritornelli orecchiabili preceduti da strofe che non appesantiscono il risultato complessivo. La componente testuale invece risulta veramente poco varia; come già anticipato prima, l’unica tematica è quella d’amore e non sfocia mai in nessun’altro tema senza però riuscire a creare delle immagini particolarmente forti anzi, scadendo a volte un po’ nel banale. A compensare il tono sempre drammatico e triste è il mixaggio che riesce a rendere la voce un po’ distaccata dal racconto.

Per concludere Redh ha pubblicato un Ep che si ascolta senza alcun problema per i venti minuti di durata, nonostante una non perfezione a livello testuale e delle sonorità che non aggiungono molto ai prodotti usciti ultimamente nella giovane scena indie che si sta formando in questi mesi.

Tracklist:
01. Dormi
02. 5 minuti
03. Claudia
04. Ci credi
05. Torneremo
06. Non mi va più