Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

MUSICA

Selezione Speciale – Ritmo Sincopato: il jazz in Italia

P O D C A S T


Articolo di James Cook

Quando DJ Gas mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto preparare una puntata di Selezione Speciale ho risposto subito con entusiasmo. Seguo sempre con molto interesse le puntate di Ritmo Sincopato: il jazz in Italia e l’idea che mi è venuta per creare il mix era di selezionare brani di jazz italiano, recenti, di progetti che vorrei contribuire a far conoscere. Insomma avevo in mente una puntata normale del podcast condotto da DJ Gas, senza notizie ed interviste. Ecco la mia selezione:

Continua a leggere “Selezione Speciale – Ritmo Sincopato: il jazz in Italia”

Brunori Sas @ Rendano Arena – Cosenza, 21 giugno 2022

L I V E – R E P O R T


Articolo di Iolanda Raffaele

Il 21 giugno è il giorno del solstizio d’estate, ma per gli appassionati e gli addetti ai lavori, per i cantanti e per i sentimentali è soprattutto la Festa della musica, un momento speciale di aggregazione per ricordarci quanto la musica sia una componente essenziale per la nostra vita e quanto sarebbe troppo piatta se non ci fosse. Mai come quest’anno, dopo la dura pandemia, i lockdown, la paralisi della cultura, la voglia di celebrare questo giorno è stata forte e Off Topic ha deciso di omaggiarlo con un grande concerto.
Siamo scesi al sud, in Calabria, precisamente a Cosenza e abbiamo scelto una serata indimenticabile da raccontare.
Nell’ambito dell’interessante rassegna musicale Restart Live Fest, organizzata dalla società L’Altro Teatro, sotto il palco di Piazza XV marzo, nella Rendano Arena, siamo proprio lì ad ascoltare la Brunori Sas, lo straordinario Dario Brunori e la sua storica band; per entusiasmarci e per dimostrare che l’incertezza del futuro non deve mai offuscare la bellezza del presente, fatto di sensazioni uniche, di autenticità e spensieratezza
.

Continua a leggere “Brunori Sas @ Rendano Arena – Cosenza, 21 giugno 2022”

Il Muro del Canto – Maestrale (Fiorirari, 2022)

R E C E N S I O N E


Articolo di Sabrina Tolve

Dopo un’attesa di quattro anni – comprensivi d’una pandemia che ha letteralmente divorato due di essi – è uscito, il 16 giugno 2022, il quinto album in studio de Il Muro del Canto, Maestrale, che definisce un progetto accennato da ben tre singoli: Controvento, Cometa e il più recente La luce della luna.
Le dodici storie presentate dal nuovo album riflettono nuovamente ed innegabilmente, lo spirito, le abitudini, la dottrina e le ambizioni della gente, religiosa per assuefazione e spirituale per necessità, da sempre in lotta con sé stessa e con la natura che la circonda. I dodici brani narrano delle contraddizioni, della comunanza di sentimenti, tra voglia di libertà, critica politica e sociale, satira amara e beffarda, lirica appassionata, sbeffeggio e ardore.

Continua a leggere “Il Muro del Canto – Maestrale (Fiorirari, 2022)”

Un’estate rovente – concerti a Milano

N E W S


Articolo di Stefania D’Egidio

L’estate milanese si preannuncia rovente e non solo per le temperature torride che di solito imperversano sulla pianura padana, ma perché finalmente sono ricominciati i grandi concerti dopo due anni di calma piatta. Gli appuntamenti sono così tanti , in ogni parte della città e nel hinterland, da far accapponare la pelle e ce n’è davvero per tutti i gusti, ve ne elenchiamo giusto alcuni per stuzzicare l’appetito: il 16 giugno, in data unica al Magnolia arriva la cantautrice e rapper zambiana Sampa The Great, un mix di hip hop, afro e jazz che farà impazzire chi ha amato i Fugees di Lauryn Hill, se invece vi piacciono le chitarre belle pesanti ecco che l’Alcatraz di Milano propone il 19 giugno i Black Label Society del mitico Zakk Wylde, tra i dieci migliori chitarristi al mondo.

Continua a leggere “Un’estate rovente – concerti a Milano”

Hugo Race – Italia, visioni cinematografiche e ricordi

I N T E R V I S T A


Articolo e immagini di Claudia Losini

Incontro Hugo Race prima del live al Blah Blah di Torino, il 26 maggio. Lui, insieme ai Fatalists, sta concludendo in questi giorni il tour che l’ha portato, dopo 2 anni, a girare l’Italia. Si avvicina con caffè e una fetta di crostata, ci sediamo e cominciamo a chiacchierare di come sia andato il concerto della sera precedente a Milano, con un pubblico molto caloroso. Parliamo dell’Italia, delle piccole differenze che si possono notare tra il pubblico proveniente dalle varie regioni e città, e del fatto che ogni luogo abbia una sua caratteristica da rivendicare e con cui abbellirsi. Mi racconta dell’Australia, delle sue distanze enormi e delle relative complessità nell’organizzare i tour che si svolgono nelle principali città, arrivando poi al ritmo lento, naturale, siciliano.
Ho sempre avuto una deferenza nei confronti degli artisti di alto livello e calibro, ma Hugo mi mette a mio agio, è una persona allo stesso tempo affascinante, umile e accomodante. Comincio con il chiedergli come mai abbia proprio deciso di trasferirsi in Sicilia, tra tutti i luoghi…

Continua a leggere “Hugo Race – Italia, visioni cinematografiche e ricordi”

Limonov – Ian Curtis is dead (undead undead undead)

I N T E R V I S T A


Articolo di Francesca Marchesini

«Praise to the glory of loved ones now gone», così recita il secondo verso di The Eternal, brano dei Joy Division contenuto in Closer. I milanesi Limonov non solo hanno deciso di proporre una loro versione di questa canzone, ma si sono spinti fino alla “riesumazione del corpo” del frontman della band attraverso la tecnica del deepfake. In occasione dell’uscita del videoclip Ian Curtis feat. Limonov, ho parlato con Pietro Lafiandra (voce), Andrea Rossini (tastiera) e Samuele Sala (batteria) a proposito della loro non-appartenenza alla scena post-punk italiana e all’impatto che le tecnologie video hanno avuto sulla produzione creativa dei Limonov.

Continua a leggere “Limonov – Ian Curtis is dead (undead undead undead)”

Willie Peyote – Il ritorno al futuro di Willie

I N T E R V I S T A


Articolo di Arianna Guastini

È uscito venerdì 6 maggio 2022 il nuovo e sesto album di Willie Peyote (nome d’arte Guglielmo Bruno Torinese, classe 1985) dal titolo Pornostalgia che presenta 13 brani inediti. C’eravamo lasciati nel 2019 con Iodegradabile, di cui non è stato possibile nemmeno godersi il tour perché è scoppiata la pandemia Covid Sars 19.
Ma in questi anni Willie non è comunque stato fermo, ha collaborato con l’artista internazionale Shaggy (vincitore di 2 Grammy Awards), con cui ha lanciato il singolo Algoritmo, a cui ha fatto seguito la canzone La depressione non è un periodo dell’anno, un brano che racconta in maniera pungente e geniale la pandemia e il troppo parlare di tutti su argomenti poco conosciuti. L’abbiamo poi ritrovato con stupore nel 2021 a Sanremo con il brano Mai dire Mai, che ha conquistato il premio della critica Mia Martini.
Eccoci al presente, ho avuto possibilità di fare una piacevole chiacchierata con Willie per parlare del nuovo album.

Continua a leggere “Willie Peyote – Il ritorno al futuro di Willie”

Ministri – Un album per far sentire la preziosità della musica

I N T E R V I S T A


Articolo di Francesca Marchesini

Esce il 6 maggio Giuramenti, settimo album della band alt-rock Ministri. In occasione della pubblicazione di questo nuovo lavoro, ho avuto modo di parlare con Davide Autelitano (voce, basso), Federico Dragogna (chitarra) e Michele Esposito (batteria) dell’energia che la musica dal vivo è finalmente tornata a far scaturire e di cosa significhi questa nuova tappa nella loro carriera fatta di cinismo verso l’industria musicale – indimenticabile la moneta da un euro contenuta nella copertina del debutto I Soldi Sono Finiti (2006) –, rottura degli schemi e amore per De André.

Continua a leggere “Ministri – Un album per far sentire la preziosità della musica”

C’mon Tigre – Cosa ci definisce come essere umani

I N T E R V I S T A


Articolo di Claudia Losini

I C’mon Tigre ci hanno abituato a farci trasportare in mondi immaginari grazie alle loro influenze musicali ricche e provenienti da tutto il mondo. Scenario si presenta in modo diverso, come uno spaccato della realtà contemporanea che ci permea e ci circonda, è un invito a riflettere sui temi sociali, ecologici e a domandarci cosa ci rende umani. Con questo disco, i C’mon Tigre vogliono mostrarci i contrasti, l’unione, le bellezze e le disgrazie, ci vogliono dimostrare che non siamo diversi l’uno dall’altro, e ce lo mostrano insieme alle fotografie del premiato Paolo Pellegrin, che a sua volta racconta l’umanità in tutte le sue sfaccettature. È un disco profondo che necessita di un ascolto attento e di una mente aperta alle domande e alla riflessione, e noi di Off Topic abbiamo voluto approfondire meglio insieme ai C’mon Tigre le tematiche trattate…

Continua a leggere “C’mon Tigre – Cosa ci definisce come essere umani”

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑