C O N F E R E N Z E


Articolo di James Cook

Seguo NovaraJazz da una decina d’anni, sempre con maggiore interesse. La rassegna – arrivata alla 16ma edizione – dagli inizi è cresciuta notevolmente, fino a diventare un evento che si svolge da settembre a giugno, nell’area novarese. Il “cuore” è collocato a fine maggio, per tre weekend e quest’anno si arricchisce di un ulteriore avvenimento straordinario che si svolgerà dal 12 al 15 settembre: l’European Jazz Conference, che trasformerà la città nella capitale europea del jazz.
Novara, lontana da Torino e troppo vicina a Milano per brillare di luce propria, negli ultimi anni si è notevolmente affrancata grazie soprattutto a Corrado Beldì e Riccardo Cigolotti, che hanno fondato e curano la direzione artistica del festival. La vita culturale novarese si è vivacizzata notevolmente proprio con l’impegno e la passione dei due, che ne hanno decretato la leadership cittadina.

Dal 23 maggio al 9 giugno strade, piazze, vigne, musei, parchi, cortili, in un susseguirsi di oltre 50 appuntamenti, saranno animate dalla fase estiva di una rassegna ormai riconosciuta a livello europeo che si conferma un’iniziativa in grado di innescare rapporti sempre nuovi fra la musica, i luoghi e le persone.
Grandi concerti, residenze d’artista, anteprime nazionali, date uniche in Italia all’insegna dell’improvvisazione, delle sperimentazioni elettroniche e le contaminazioni fra le arti daranno vita ad un affascinante dialogo fra culture e generazioni differenti.
Due importanti collaborazioni internazionali, con l’ambasciata di Francia e l’olandese Dutch Performing Arts caratterizzeranno un festival che, oltre ad essere sempre più radicato nel suo luogo d’origine, non perde occasione per esportare il proprio nome fuori dai confini territoriali.
A Novara gli eventi si svolgeranno spesso in luoghi non deputati ai concerti, come la sala del compasso, il museo etnografico, la galleria Giannoni e la cupola di San Gaudenzio. Grazie al grande impegno del comune e delle istituzioni, sarà ancora una volta l’occasione per visitare la città e i suoi tesori nascosti.
Nel programma, come sempre molto vario, sono previste camminate, biciclettate, degustazione di prodotti locali, esibizioni in località naturalistiche, all’interno dei 9 comuni che partecipano alle iniziative. Venerdì 24 maggio, giornata europea dei parchi, NovaraJazz si sposterà alla Cascina Bullona di Magenta dove vedrà la luce, a seguito di un’intera settimana di “residenza” – formula nella quale la manifestazione crede molto – il concerto di Matteo Bortone Travelers + 1.

Matteo Bortone Travellers

Il primo fine settimana, come già successo in inverno e primavera, proseguirà nel solco del lungo calendario Taste of Jazz. Per l’occasione (con la formula collaudata che offre la possibilità di abbinare aperitivo o cena alla musica), il jazz sposerà il cibo e il vino del territorio, in diversi luoghi della città e non solo.
Sabato 25 maggio il concerto alle ore 13 presso il Mulino Vecchio di Bellinzago offrirà la prima occasione per diventare sostenitore di NovaraJazz: il pubblico, tra gli altri benefit, avrà in omaggio un gadget per accedere a tutti i buffet di degustazione organizzati nel corso del festival con prodotti del territorio e in collaborazione con le aziende vitivinicole locali. Sarà un’opportunità preziosa, inoltre, per sostenere in parte il Fondo NovaraJazz per il Sociale, istituito grazie a Fondazione Comunità del Novarese Onlus.
Immancabile, domenica 26 maggio la pedalata in jazz, giunta alla sua nona edizione. Un momento dedicato ad apprezzare e godere al meglio dei sentieri del territorio addentrandosi, guidati dall’Associazione Fiab Novara Amici della Bici, attraverso un percorso a tappe che si svilupperà nel Parco del Ticino e Lago Maggiore.
Il secondo weekend si snoderà tra edifici storici, chiese, cortili e il sabato sera terminerà con un deejay e tanti giovanissimi studenti dell’Università del Piemonte Orientale mossi da un solo obiettivo comune: far divertire i presenti.
L’ultimo fine settimana, in un moltiplicarsi di eventi, si collocherà tra chiese, castelli e cortili storici.

Ill Considered

Sabato 8 giugno alle 22 in piazza della Repubblica la musica sarà silenziosa, senza fili e rumore. Tornerà infatti a Novara il Silent Party®, brand italiano della Silent Disco, la discoteca all’aperto, dove ballare con l’ausilio delle cuffie.
Domenica 9 giugno si aprirà alle 13, tra i quadri e le opere esposte nella Galleria d’Arte Moderna Giannoni, con il concerto di Barre Phillips (Classe 1934). L’esibizione verrà suggellata dall’assegnazione della Chiave d’Oro di NovaraJazz, il riconoscimento del festival novarese alla carriera di questo grande artista, uno degli storici promotori e maestri di un’improvvisazione libera e indipendente sul contrabbasso.
Il lungo weekend avrà fine alle 18 nel Cortile del Broletto con l’esecuzione della Dedalo Swing Band con Claudio ‘Wally’ Allifranchini. Una sinergia ormai consolidata quella in essere con Scuola di Musica Dedalo di Novara. L’obiettivo comune si basa sulla diffusione della buona musica suonata, coinvolgendo anche i giovani artisti e dando loro una guida nella formazione musicale.

La Marmite Infernale

Proseguirà anche l’attenzione di NovaraJazz verso i più piccoli: saranno molte le occasioni per vivere il jazz con i bambini, grazie alla collaborazione con la Libreria la Talpa dei Bambini, libreria specializzata con anche lo spazio fascioteca e Montessori; nella stessa si organizzano laboratori, letture animate, incontri e molto altro.
Le presentazioni editoriali, in collaborazione con il Circolo dei Lettori e la Libreria Lazzarelli costituiranno il salotto letterario di un festival aperto alle realtà culturali e artistiche del territorio.
L’onda dell’evento travolgerà tutta Novara: le vetrine dei negozi del centro  diventeranno finestre per poter guardare al mondo della musica jazz. Con il concorso “Vetrina in Jazz” e l’aiuto dei commercianti, la città si trasformerà in un entusiasmante parco commerciale a tema jazz.
I singoli appuntamenti saranno davvero tantissimi, dalla collaborazione con Young Jazz di Foligno ai grandi concerti nel cortile del broletto. In questa sede interverranno gruppi importanti ma di ricerca, in particolare ci sarà una significativa presenza della nuova scena inglese (Ill Considered, venerdì 31 maggio e Animanz & Juanita Euka, sabato 1 giugno).
Ma sarebbe davvero impossibile ricordare tutto. Non mi resta quindi che invitarvi a leggere il programma dettagliato sul sito ufficiale, dandovi naturalmente appuntamento a Novara!

Barre Phillips

[Grazie a Luci per il prezioso aiuto]