Articolo di Stefania D’Egidio

Esce il 9 novembre prossimo, a distanza di pochi mesi dal precedente, il secondo capitolo dell’ambizioso progetto InEquilibrio/Instabile dei Punkreas, dopo un tour trionfale che li ha visti calcare i palchi di tutta Italia.

Il 2018 ha segnato per la storica band milanese la pubblicazione di due EP, di cui il primo, InEquilibrio, uscito lo scorso marzo, e il secondo, Instabile, sul mercato a partire dal prossimo 9 novembre, sempre per Garrincha Dischi in collaborazione con Canapa Dischi. Altro non sono che le due facce di una stessa medaglia, con le copertine componibili, l’una nera, l’altra bianca; anche il secondo capitolo è stato registrato e mixato, come il primo, dalle abili mani di Olly Riva e anticipato dall’uscita del videoclip di La Verità, diretto da Paolo Santamaria, con protagonista Massimiliano Loizzi de Il Terzo Segreto di Satira.

Instabile si presenta con cinque brani belli tirati e dal ritmo veloce, che proseguono il discorso intrapreso mesi fa con InEquilibrio, e il nuovo EP non tradisce certo le aspettative: il primo pezzo, Marta, è allegro e grintoso con una sezione ritmica da antologia; segue la title track, Instabile, una riflessione, in pieno stile punk, sul tema della precarietà della vita e sul timore di percorrere nuove strade, con la batteria di Gagno in primo piano rispetto agli altri strumenti, pestata a dovere dall’inizio alla fine.
Baci al Liceo è, invece, una canzone dal sapore nostalgico, a metà tra punk e reggae, un inno agli anni dell’adolescenza, del chiodo e della chitarra, in contrapposizione alla noiosa normalità della vita degli adulti, con l’immancabile domanda: “ma chi me l’ha fatto fare?“…me lo chiedo tutti i giorni pure io, caro Cippa !
Per gli ultimi due brani Paletta e soci affilano i coltelli rispolverando la loro consueta vena critica, perché, si sa, il punk deve far sorridere, ma sempre sollecitando una riflessione: La Verità è un brano ska, con i fiati che fanno capolino per la prima volta, e che vede la partecipazione di Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti, un invito a cambiare questo mondo, dominato da fake news e mezze verità, facendo ciascuno la propria parte, sera dopo sera.
La chiusura dell’EP è una feroce condanna a chi sale sempre sul carro del vincitore per codardia e come al solito i Punkreas non le mandano a dire, del resto li amiamo proprio perché, a differenza di altri, non hanno peli sulla lingua…

Voto: 10/10, per l’ambizione e la coerenza del progetto.

Tracklist:
01. Marta
02. Instabile
03. Baci al Liceo
04. La Verità
05. La Festa