A casa Brunori tutto bene!

Postato il Aggiornato il

brunori_joshin01

Articolo di Giovanni Tamburino, immagini di E. Joshin Galani

Zio Dario è tornato dalla Calabria portando con sé il “pacco da giù”. E tra salumi, formaggi, torte salate e un rosso davvero niente male, tira fuori pure la sua ultima fatica.
A casa tutto bene: con questo lavoro la Brunori Sas si rimette in gioco in maniera totalmente nuova. Sforna il risultato di una session di due settimane in una sperduta masseria che ha coinvolto tutta la “famiglia” in una maniera completamente diversa dalla classica ricetta attorno ad un giro di accordi, con arrangiamenti tutti nuovi e la voglia bruciante di far vedere quanto sono cresciuti.


«Questo è un album che vuole affrontare le paure», e quando uno decide di farlo davvero deve essere disposto a giocarsi con tutto se stesso.
Brunori è cresciuto, assieme ai suoi compagni e al suo pubblico, e adesso vuole essere diretto. Vuole raccontare e raccontarsi senza nascondersi, senza lasciarsi mediare da quelle storie che sono sempre state il suo marchio DOC, e prediligendo un nuovo approccio: quello del monologo. Anche se, più che un monologo, qui si tratta di un dialogo tra sé e Dario, tra le sue componenti più intime, senza sconti e mezze misure, come abbiamo potuto già assaggiare in La verità e Canzone contro la paura (immortalata nello speciale andato in onda su Sky).

Si guarda allo specchio, sbircia vecchi album di famiglia, conta una per una le chiazze bianche tra barba e capelli. Tra presente e passato viaggia con l’amarezza negli occhi, ma non senza una certa voglia. La voglia di illudersi, di fingere per un po’ che qualcosa potrebbe persino andar bene. Perché senza questa piccola bugia le cose non succedono per niente. Brunori lo sa e per questo scrive, per questo canta, canterà e (dice!) ballerà sui palchi di tutta Italia nel prossimo tour che ormai è alle porte.

Noi non vediamo l’ora di vederlo dal vivo, nel frattempo dal 20 gennaio potremo finalmente goderci questo nuovo piatto che sta mettendo in tavola. Magari insieme al resto della roba del pacco da giù.

1-orizz

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...