“Pending Lips nasce come rete sotterranea di resistenza
e realtà parallela di controcultura.
È richiamo alla vita libera e alla consapevolezza dell’istante.
È la scoperta di se stessi, della vita on the road e della coscienza collettiva.
È espressione del sottosuolo musicale che rifugge paillettes e lustrini.
Pending Lips è merito ed ossigeno.
“Pendiamo dalle vostre labbra”.

(Così recita il CS degli organizzatori del Pending Lips Festival)

copertina-pagina-PL1819

Siamo ormai alla settima edizione del Pending Lips Festival, manifestazione che nonostante qualche battuta d’arresto, continua a perseguire l’obiettivo di riuscire a trovare nuovi talenti, e nel contempo regalare al pubblico uno spettacolo live di qualità, così com’è stato nelle precedenti edizioni. In parallelo aumentano il numero dei premi messi a disposizione, ma soprattutto l’importanza di questi, in modo da poter offrire una possibilità concreta ed appetibile alle band partecipanti.

Edizione 2015

La sede del concorso sarà il rinomato ARCI TAMBOURINE di Seregno, dove un palco sarà a disposizione di cantautori e band musicali, che dovranno però attenersi ad una piccola regola: esibizione con set acustico (no batteria acustica). Mentre per quanto riguarda le serate saranno così suddivise: Eliminatorie (24/10/2018, 14/11/2018, 28/11/2018, 12/12/2018, 16/01/2019, 30/01/2019, 13/02/2019, 27/02/2019), Semifinali (13/03/2019, 27/03/2019, 10/04/2019, 24/04/2019), dove le band dovranno dimostrare tutte le loro capacità per poter accedere alla Finale (08/05/2019).

Tra tutti i gruppi, chi vincerà otterrà tre mesi di promozione gratuita (ufficio stampa e promozione), tramite l’agenzia Costello’s, oltre alla possibilità di partecipare a manifestazioni di tutto rispetto nelle cornici di Parco Tittoni, Circolo Ohibò, insieme a band di grande rilievo sul piano nazionale e/o internazionale. Se tutto questo non fosse sufficiente, la lista dei “premi speciali” è tanto lunga da perdersi al suo interno, ma in poche parole, si tratta di recensioni, live report ed interviste, possibili grazie alle varie partnership con webzine, quotidiani e radio.

Edizione 2016

Ma chi deciderà il vincitore? Vorreste anche voi quattro giurati con bottone rosso sottomano? Dovrete accontentarvi di due giurie. La prima sarà formata da voi, dal pubblico della serata, al quale verrà consegnato un tagliando (previa consumazione), da compilare in forma anonima e da introdurre in un’apposita urna.

La seconda sarà formata dai cosiddetti “addetti ai lavori”, precedentemente selezionati, e composta da Costello’s, giornalisti musicali, musicisti professionisti e organizzatori di eventi. Per ogni serata, questa parte della giuria sceglierà una band, alla quale andranno 50 voti, che si sommeranno a quelli del pubblico; inoltre attribuiranno esclusivamente l’assegnamento dei vari premi speciali.

E in caso di pari merito?
Basta domande, se volete risposte e poter scoprire nuovi talenti, o addirittura parteciparvi, sapete come fare; noi ci saremo, in veste ufficiale con Luca Franceschini in giuria, in borghese tutti gli altri.

Appuntamento per la prima serata del 24 ottobre, noi ci siamo e ci saremo.

Articolo di Giovanni Carfì