Cosmo @ Fabrique, Milano – 12 aprile 2018

Postato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Alessandro Pedale

Che sarebbe stato uno show particolare l’aveva già detto, Marco Jacopo Bianchi, poco prima che partisse il tour: uno spettacolo unitario, dove il suo live sarebbe stato inserito all’interno di un lungo dj set, con l’apertura di Enea Pascale e la chiusura di Ivreatronic, marchio lanciato qualche anno fa, comprendente una selezione di musica elettronica di artisti a lui vicini.
Leggi il seguito di questo post »

Ministri @ Alcatraz, Milano – 9 aprile 2018

Postato il Aggiornato il

Live report ed immagini sonore di Stefania D’Egidio

In una notte piovosa si è svolta all’Alcatraz di Milano il 9 aprile la terza tappa del Tour Fidatevi dei Ministri, che presenta l’omonimo album uscito il 9 marzo per Woodworm Label.
Già all’arrivo in via Valtellina mi rendo conto che è una serata diversa dal solito, lunghissima la fila al botteghino, come non se ne vedeva da tempo, quasi un miracolo trovare parcheggio; alla cassa accrediti mi dicono che siamo oltre venti fotografi e che saranno costretti a dividerci per non creare ressa sotto il palco.
Leggi il seguito di questo post »

Scott Matthew – End of days (2018)

Postato il

Articolo di ElleBi

Ci sono artisti che sin dal primo ascolto rivelano di essere in sensibile, completa armonia col mio “sentire”…
Così è successo nel 2008 col cantautore australiano Scott Matthew, la cui voce mi è arrivata da subito come naturale estensione della sua anima… un luogo solitario, “buio”, profondo (proprio come quello sguardo che ho avuto il privilegio di incrociare nel 2014 in una tappa italiana del suo tour al Biko di Milano), spesso dolente, in cui sin dagli esordi ha trovato rifugio e ispirazione, soprattutto nei momenti di tristezza.

Leggi il seguito di questo post »

Pier Vittorio Tondelli – Camere separate (Bompiani, 1989)

Postato il Aggiornato il

Articolo di Sabrina Tolve

«La solitudine impietosisce gli altri. A volte lui sente lo sguardo indiscreto della gente posato sulla sua figura come un gesto di una violenza inaudita. Come se gli altri lo pensassero cieco e gli si accostassero per fargli attraversare la strada. Certe premure lo offendono più dell’indifferenza, perché è come se gli ricordassero continuamente che a lui manca qualcosa e che non può essere felice. Si vede con un lato del corpo sanguinante, una cicatrice aperta dalla quale è stata separata l’altra metà.»

Leggi il seguito di questo post »

Crystal Kung – Il piccolo vagabondo (Bao Publishing, 2018)

Postato il

Articolo di Giovanni Tamburino

Un viaggiatore che non riesce più a orientarsi, una pittrice di strada a cui nessuno chiede ritratti e un fotografo alla ricerca di mostri leggendari. E ancora un anziano che passeggia solo su un molo e una ragazza in una città dove tutti vivono con una gabbia per uccelli al posto della testa.

Leggi il seguito di questo post »

Gli Scordati di Joe – Vol. 24

Postato il

Note di merito per album passati distrattamente in secondo piano, ma meritevoli di un loro piccolo spazio. Nell’impossibilità di raccontare tutto ciò che viene prodotto, una selezione di dischi con confronti senza vincitori, né punteggi; ma con la presunzione di restituire una sensazione il più immediata possibile, attraverso un’analisi che va oltre le solite stellette.

Articolo di Giovanni Carfì

Leggi il seguito di questo post »

Statuto @ Ohibò, Milano – 8 aprile 2018

Postato il Aggiornato il

Articolo e immagini sonore di Stefania D’Egidio

Domenica sera al circolo Ohibò di Milano la prima tappa del tour per i 35 anni di carriera degli Statuto (e di età per Oscar Giammarinaro, come scherzosamente ha detto lui stesso). Più che un concerto quindi una festa di compleanno e, come ad ogni festa che si rispetti, ci sono stati ospiti e si è ballato dall’inizio alla fine, preceduti dal piacevole dj set di Dj Henry, che ha riscaldato l’atmosfera con brani mod e ska.

Leggi il seguito di questo post »