Garbo e Luca Urbani @ All’1e35 circa, Cantù. 19 Dicembre 2015

Postato il

01

Articolo di Roberto Basilico, immagini sonore di Donato Pompa

Il concerto di Garbo e Luca Urbani tenutosi all’Una e trentacinque circa di Cantù, e’ stato un tuffo nel passato, con la proposizione di canzoni che spaziano dagli albori, come “Quanti anni hai?”, “Vorrei regnare”, a brani dell’ultimo album quali “Ultimo viaggio” o “La fretta”.
La voce sensuale di Garbo si è sposata bene con l’elettro-pop di Luca Urbani, il suono scaturito è risultato coinvolgente, con chitarra, basso e batteria supportate dall’elettronica, pronte a vestire di una nuova chiave armonica brani come “Il fiume”, “Extragarbo” e “Onda elettrica”.

02

Garbo è un esponente di quella New Wave italiana degli anni 80, che ha saputo portare avanti le sue idee, realizzando album di notevole spessore musicale. Questo lo si è percepito, durante lo spettacolo live, dalla passione messa sul palco , con aneddoti riguardanti le canzoni, come l’immortale “A Berlino va bene” fatta ascoltare alla madre appena scritta, o la bellissima “Generazione” dedicata al padre.
I brani si sono susseguiti come una colonna sonora di un film, dando spazio all’amico musicista Luca Urbani (Soerba) come nell’indimenticabile “I’m happy”,  o nell’emozionante “Stella nera”, un regalo per questo mondo.

03

Le canzoni presentate in questo live appartengono al patrimonio musicale del nostro paese. Seppur ispirate ai grandi maestri (David Bowie su tutti), hanno seguito una propria strada sperimentale attraverso innovazioni, alimentate dall’amore per i suoni e le immagini che riescono a far vivere dentro di noi. L’eleganza artistica di Garbo, davanti ad un pubblico che ha cantato e si è emozionato, ha ricordato un amico che non vedi da tempo… quando lo incontri di nuovo, ti sorprende con la sua dolcezza nel raccontarti la vita, fra il passato che a volte fa capolino e questo presente da vivere intensamente. Una forma di viaggio collettivo, attraverso i ricordi. È certo che, dopo aver condiviso una serata così intensa, mentre sei di ritorno sulla via di casa, non puoi fare altro che sorridere, ripensando alle emozioni, stati d’animo che, come fotografie, conserverai impresse nel tuo cuore…

04

06

05

07

08

09

12

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...